Per promuovere un territorio c鈥櫭 bisogno di simboli, di punti di riferimento, di baluardi riconoscibili e subitaneamente riconducibili al territorio stesso. Cos矛 se si pensa a Venezia vengono subito in mente piazza San Marco e le gondole e se si pensa a Roma il Colosseo e piazza di Spagna e ovunque si vada nel mondo chiunque 猫 capace di associare questi simboli alla citt脿 nella quale sono ubicati. Lo stesso vale per il vino, basti pensare, che so, a Castello Banfi a Montalcino piuttosto che Borgogno a Barolo, capisaldi della geografia enoica degli amanti del vino di ogni nazione

 

IMG_2864

 

Ad oggi il Roero 猫 una realt脿 vitivinicola in affermazione. Produce ottimi vini che vengono esportati in tutto il mondo ed inizia a raccogliere importanti riconoscimenti. La sponda sinistra del Tanaro inizia finalmente ad acquisire una dignit脿 agli occhi del mondo esterno che gi脿 gli era tributata da chi aveva avuto la fortuna di assaggiare in passato la qualit脿 dei suoi prodotti. Quelle che ancora manca per completare il quadro e fare il grande salto 猫, a mio modestissimo parere, un baluardo tangibile. Una cantina simbolo non solo per la qualit脿 dei propri vini, ma anche per l鈥檌mpatto emotivo che suscita in chi la visita. Casina Chicco sta colmando questa mancanza realizzando a Canale una vera e propria cattedrale del vino che, senza ombra di dubbio, lascer脿 a bocca aperta anche gli enoviaggiatori pi霉 incalliti

 

IMG_2811

 

IMG_2841

 

La facciata 猫 ampia, ma sobria, mantenendo le metriche rustiche tradizionali della cascina da cui prende il nome, ampliate grazie all鈥檃nnessione degli spazi prima adibiti ad abitazione. Ma 猫 varcandone la soglia ed iniziando ad esplorare i recessi interni della struttura che le proprie certezze iniziano a vacillare. Il primo infernot, dove viene conservata una piccola collezione di vecchie annate 猫 gi脿 d’impatto, poi si iniziano a scendere dei gradini misteriosi ed il guardo si perde negli sconfinati spazi sotterranei scavati dalla volont脿 (il termine pi霉 corretto sarebbe l鈥檌nglese 鈥will鈥) della famiglia Faccenda di fare qualcosa di unico ed inimitabile. La sala di degustazione pi霉 recondita si trova a 28 metri sotto il piano campagna ed 猫 sottesa da una cupola su cui si staglia la ruota, simbolo del Roero

 

IMG_2805

 

IMG_2826

 

IMG_2834

 

Un progetto grandioso che vedr脿 la luce probabilmente gi脿 per accogliere la vendemmia 2013. Gi脿, vendemmia, perch茅 tutto ci貌 猫 realizzato per proteggere e proporre al meglio i vini dell鈥檃zienda a partire dal Cuv茅e Zero 2009, un metodo classico ottenuto da Nebbiolo di Roero in purezza. 30 mesi sui lieviti conferiscono sostanza a questo interessante prodotto che non ha praticamente bisogno di dosaggio (猫 un extra brut) per esprimersi al meglio. Bolla finissima e cremosa, profumi tendenti verso la frutta rossa molto fresca tipici del Nebbiolo roerino ed un鈥檃cidit脿 molto ben equilibrata completano il quadro di uno spumante estremamente caratteristico. D鈥檃ltronde non 猫 una novit脿 mettere a confronto Nebbiolo e Pinot nero, e se da quest鈥檜ltimo si ottengono grandissimi Champagne, perch茅 non tentare la via della bolla anche col Nebbiolo?

 

IMG_2853

 

IMG_2818

 

L鈥橝rneis 2012 猫 un鈥檈splosione di freschezza e pulizia. Un vino correttamente semplice, di ottima beva dove prevalgono le note floreali seguite da frutta chiara molto fresca. La chiusura 猫 piacevolmente amaricante e richiama il sorso. Un prodotto schietto che non vuole imitare quello che non 猫 e riesce a comunicare in maniera semplice il territorio canalino. Il Roero Riserva Valmaggiore 2011 猫 invece un vino ricco, dal naso importante聽 dove l鈥檃rancia amara, la sua scorza ed i fiori appassiti si accordano fra loro per una pregevole sinfonia. In bocca un tannino vivace, ma morbido 猫 contornato da sensazioni di legno gi脿 molto equilibrate. Un vino sicuramente importante che vuole far percepire le potenzialit脿 dei rossi del Roero

 

IMG_2855

 

IMG_2845

 

La certificazione del momento di cambiamento 猫 anche data dall鈥檃cquisto da parte dell鈥檃zienda di un vigneto nelle Langhe del Barolo, a Monforte d鈥橝lba, alle Rocche di Castelletto, un cru eccezionale per complessit脿 aromatica ed equilibrio. Un roerino alla conquista della Langa 猫 un altro importante messaggio lanciato all鈥檈nosfera sulla solidit脿 della compagine da questa parte del Tanaro

 

IMG_2828

 

Una visita affascinante che invito chiunque, appassionato di vino o di architettura, a fare quando il progetto sar脿 terminato

Il Fede

Articolo scritto e redatto da Federico Malgarini | Tutti i diritti sono riservati