Ormai 猫 iniziata l鈥檈state. L鈥檃sfalto emana calore, diventa pi霉 morbido e le donne vi affondano i tacchi che le innalzano sopra il suolo rovente. I giorni sono lunghissimi, il sole pare non dover tramontare mai, e capita ogni tanto di uscire dall鈥檜fficio con ancora un po鈥 di luce all鈥檕rizzonte, che sembra sia prestissimo e invece sono le 9. Le sere sono ancora fresche e le notti agitate, ci si sveglia intontiti, ma con tanta voglia di buttarsi in una nuova avventura. Si inizia a pensare pi霉 seriamente alle vacanze e i costumi da bagno occupano聽lo spazio che pi霉 猫 loro consono, all鈥檌nterno della valigia per il weekend

 

IMG_7030

 

IMG_7046

 

Anche i ristoranti segnano il cambiamento di stagione con una rinfrescata al menu, dove prima comparivano le zuppe calde si insinuano primi piati pi霉 freschi e leggeri. Anche da Osteria Casa Tua 猫 arrivata l鈥檈state, e con essa il menu estivo che porta a Milano i sapori e profumi della stagione toscana.聽 Per presentare le novit脿 del menu David Ranucci in persona, di rientro dalla fortunata campagna a Miami dove a breve verr脿 aperto il terzo Abbottega dopo quelli di Milano e New York, ha intrattenuto gli ospiti raccontando la storia dei piatti forti del nuovo menu stagionale, le loro origini e il loro posto in quella cucina particolarmente ricca di profumi e sensazioni che origina dalla terra di Maremma

 

IMG_7012

 

IMG_7066

 

Si inizia la serata con un antipasto che parla di terra: crema di fave con pecorino e guanciale croccante. Una rivisitazione di una delle pi霉 classiche merende della campagna italiana che guarda il Tirreno, toscana cos矛 come ligure e laziale. Sapori di una volta si dischiudono sul palato, dove la croccantezza del guanciale arricchisce聽di nerbo la morbida crema. Per accompagnare l鈥檃ntipasto 猫 proposto un vino marchigiano dal carattere fresco e amichevole: la Passerina 2013 dell鈥檃zienda vitivinicola Ci霉 Ci霉 dalla bella acidit脿 e dai profumi lievi che rimandano e note di colore verde, perfetto gregario per un piatto saporito che non abbisogna di ulteriore sostanza, ma di fresca acidit脿

 

IMG_7050

 

IMG_7104

 

Una delle cose che da sempre mi fa pensare all鈥檈state 猫 il fritto. Passeggiare sul lungomare con un cartoccio di fritto in mano, sgranocchiando alici fritte, piuttosto che panelle, o olive all鈥檃scolana 猫 uno di quei piccoli piaceri perversi che mi piace concedermi nelle ventose serata estive. L鈥檌mportante 猫 che la frittura sia eseguita a regola d鈥檃rte, rapida ma non troppo, in modo che la pastella diventi croccante ma senza assorbire troppo olio. I fritti di Osteria Casa Tua partono dalle verdure in pastella, ma raggiungono l鈥檃pice con il baccala fritto con grande perizia. Il pesce 猫 ancora morbido e succoso, la doratura esterna 猫 saporita e asciutta e crea una gradevolissima alternanza di consistenze, difficile rinunciare ad un secondo pezzo, o anche ad un terzo, crepi l鈥檃varizia

 

IMG_7054

 

I veri protagonisti della serata sono stati i pici, tipica pasta lunga fresca della tradizione maremmana. Lo chef romano Andrea Marroni prima di farci gustare la sua ricetta ha mostrato la preparazione della pasta, ogni singolo picio viene steso e tirato a mano, e ha anche fatto cimentare alcuni presenti alla prova della stesura. Quando si conosce l鈥檌mpegno che si 猫 profuso dietro ogni singolo piatto, sicuramente quello che si mangia assume tutto un altro sapore. I pici all鈥檃glione ai tre pomodori preparati dallo chef Marroni sono cotti proprio come piace a me, mantenendo ben intatta la consistenza al dente senza per貌 peccare di durezza, e conditi con una gustosa salsa preparata con tre tipi diversi di pomodoro, leggermente piccante. Un piatto che mette allegria e richiama le grandi spaghettate all鈥檃perto che si fanno d鈥檈state

 

IMG_7085

 

IMG_7074

 

Per la portata principale, invece, si passa all鈥檃natra, in particolare la ricetta preparata dallo chef 猫 stata il petto d鈥檃natra cotto al vapore e accompagnato da una salsa di more. La cottura al vapore fa si che la carne conservi tutti i suoi suchi e rimanga ancora teneramente rosea anche quando cotta a puntino, la parte esterna viene appena appena passata in padella per darle doratura e croccantezza. La salsa alle more sposa benissimo la carne leggermente dolce dell鈥檃natra e trova il suo contrappunto nell鈥檃spro dell鈥檌nsalata di agretti che completa il piatto, davvero ben riuscito

 

IMG_7090

 

脠 arrivata l鈥檈state, Milano piano piano si va svuotando, ma le certezze, anche dal punto di vista culinario, rimangono fortunatamente inalterate
IMG_7116

Photo courtesy of Osteria Casa Tua

Articolo scritto e redatto da Federico Malgarini聽 | Tutti i diritti sono riservati