È incredibile come ti accorgi di non aver parlato mai della città in cui vivi, fino a che non ti chiedono di parlarne. Sì perché in realtà, facendo due conti, da quando ho lasciato il paese fronte mare dove sono cresciuta per spostarmi nella grande Milano per l’università, più o meno, sono passati 12 anni. Togliendo un anno e mezzo che ho passato in Spagna fra studio e lavoro (ndr. a Madrid), ne rimangono dieci e mezzo. Che a pensarci bene non sono pochi, ma in quattro anni di blog non ho mai parlato della città dove vivo: incredibile. Doveva arrivare HP ed un nuovo tablet di cui comincio a parlarvi io, ma che sono certa non vi sarà nuovo e ne sentirete parlare a lungo. Il gioiellino si chiama Slate 8 Pro ed è un vero top di gamma non solo a livello di design, ma anche, e soprattutto, per quello che contiene al suo interno.

 SAMSUNG CSC

 

Prima di addentrarvi, insieme a me nel racconto di oggi, provate a far suonare il file qui sotto realizzato con lo Slate 8 Pro; vi aiuterà ad entrare in una Milano che sa di piazza, suoni e musiche di strada. Una Milano che sa essere cosmopolita e spensierata. Che sa sorprendere chi passeggia per le sue strade

 

Facciamo un recap tecnico:lo Slate 8 Pro appartiene alla nuova suite di prestigiosi PC, tablet e servizi che HP ha presentato lo scorso settembre. Lo scopo di questa nuova linea è reinventare la categoria dei pc consumer offrendo innovazioni rivoluzionarie per il settore, fattori di forma di nuova generazione, la possibilità di scelta tra diversi sistemi operativi e nuovi servizi e software che semplificano l’esperienza dei clienti. HP  Slate 8 Pro propone così un eccezionale risoluzione, una notevole velocità di navigazione per un’esplorazione del Web coinvolgente, una grafica straordinaria per il gioco e la riproduzione video HD estremamente fluida. Per i più appassionati posso dirvi che il processore NVIDIA Tegra 4 quad core è il cuore di questo nuovo tablet e si combina con uno schermo di otto pollici (20,3 cm) in grado di offrire colori vivaci e una qualità d’immagine eccezionale

E ora veniamo a noi. HP, acronimo di Hewlett-Packard come tutti sappiamo, ha creato un progetto davvero molto carino che, con i codici identificativi su web #HPCityChallengeIT #HPCityChallenge ha voluto far raccontare alcune delle più belle città italiane da altrettante blogger che si sono sfidate a colpi di foto, video e riprese proprio utilizzando questo nuovo tablet. Leggerissimo e super semplice da utilizzare, ho così percorso Milano in lungo e in largo alla scoperta dei miei luoghi del cuore e dei posti che ancora non conoscevo per raccontarvi, in due articoli dedicati quello che, senza dubbio, non potete perdervi se passate di qua, oppure se ci abitate.:)

Inizio subito con una premessa, purtroppo da quando lo Slate 8 Pro è diventato il mio compagno di avventure quotidiane, il meteo ha deciso di essere avverso, di fare i capricci e “regalarci” intere giornate grigie e piovose! Vedete quindi in questo articolo una Milano moderna che strizza l’occhio un po’ alla Londra oltremanica, ma non temete, vi assicuro che il cielo azzurro a volte si palesa e, quando lo fa, vi lascia ancora di più senza fiato!

 

???????????

???????????

La zona che vi racconto oggi è quella dei nuovi palazzi, della piazza appena inauguarata di  Gae Aulenti divenuta in pochi mesi un vero e proprio fulcro per la vita della città, dove la domenica mattina (ma non solo) persone diverse fra loro si ritrovano nel vero senso che la “piazza” portava nel suo nome. Luogo di aggregazione e di ritrovo, questa nuova zona della città è di per sè affascinante. Scintillii di cristallo si susseguono fra di loro trasformando questo angolo milanese in un posto assolutamente da vedere, lasciandosi condurre fra i grattacieli che ricordano una città straniera, a metà fra il business londinese, le proiezioni verso l’alto di New York e la modernissima Dubai.

  GAE AULENTI THEOLDNOW (2)

???????????

Fotografie, audio e riprese realizzate a Milano con l’utilizzo di HP Slate 8 Pro | Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati