Adoro Starbucks, Caffè Nero e Costa…E diciamo la veritá, riesci quasi a sentirti in colpa se a Londra non ci entri almeno una volta al giorno…Ma che vi devo dire,  la colazione a casa, fatta benino benino..Mi piace, mi piace, mi piace, mi piace di piú!!

I dolcetti che mangeró domattina, con il vassoio appoggiato sulle gambe…I piedini sotto il piumone e gli occhietti a cuoricino :-), li ho sperimentati cercando di scopiazzare quelli comprati qualche giorno fa in una bakery vicino casa. La loro pasta morbida e soffice mi ha ricordato la torta di yogurt che ogni tanto preparo  utilizzando il bicchierino dello yogurt come unità di misura.Direi perfetta per evitare la bilancia inglese che non capisco proprio…..

Per la ricetta suggerita occorrono 15 euro; le dosi sono per 12 mini muffins

 

 

Ingredienti

1 yogurt bianco

2 bicchierini di zucchero

3 bicchierini di farina

3 uova

1 banana piccola

250 gr di lamponi

1 bicchierino di olio di semi

1 bustina di lievito

Glassa di cioccolato pronta

Stampi da mini Muffins

 

Preparazione

In una capiente ciotola unite lo yogurt alla farina, il bicchierino di olio, le uova ad una una e, mescolando sempre bene, lo zucchero. Infine versate il lievito. Quando l’impasto sará ben fluido e corposo -aiutatevi con un frullatore per eliminare i possibili grumi – inglobate 200 gr di lamponi tagliati a pezzetti e la banana allo stesso modo.

Ripartite il composto negli stampi, imburrandoli e infarinandoli bene se non usate quelli in silicone e lasciate cuocere a 200′ per almeno 20 min.Controllate la cottura  con uno stuzzicadenti, che dovrà risultare asciutto dopo avere punzecchiato il dolcetto. È possibile che rimanga un pochino umido per la presenza della frutta nell’impasto, ma state comunque molto attenti a cuocerli bene altrimenti perdono in sapore.Una volta pronti attendete che si raffreddino e posate poi sulla superficie di ognuno un lampone. Passate ora un filo di glassa al cioccolato e decorate il piatto con i lamponi rimasti.

Buonissima giornata!

Mara

 

Articolo scritto e redatto da Mara Stragapede | Tutti i diritti sono riservati 

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati

3 Risposte

  1. Mara

    @ Maria Elena: Hai ragione, terribile il caffè…Ma Starbucks vuol dire atmosfera inglese, la calma dei loro tè sorseggiati a tutte le ore…I loro ,muffins ultracalorici e super buoni…E prese per caricare il telefono in quantità! Il mio iphone li ringrazia tanto..

    @Barbara: Provati? 🙂

    @Mymood: Thanks so much..I’m very pleased

  2. Maria Elena

    Nooooo starbucks no! E’ il caffe’ piu’ overrated del mondo: un’acquetta colorata ed amara oppure una pappa ultracalorica insaporita con sciroppi completamente artificiali. Il peggiore caffe’ di un bar italiano e’ meglio!!