Le sfilate di moda sono sempre state mini eventi dedicati agli addetti ai lavori. Erano occasioni rapide e precise per presentare in un colpo solo mood, abiti, accessori e tutto ciò che la casa di moda aveva pensato e preparato per i suoi clienti per la stagione in arrivo

Poi passarono gli anni. Il pubblico aumentò ed agli “addetti ai lavori” si aggiunsero buyer e clienti importanti del brand che aveva piacere a presenziare per vedere, in anteprima, ciò che dopo qualche mese sarebbe stato alla portata del loro armadio

 

 

La situazione odierna è il risultato di un succedersi di una serie di modifiche che ha portato la comunicazione web fin dentro ai backstage. Immagini appena scattate vengono subito caricate e condivise con i social network più diffusi e non si attende più il piccolo spazio del tg dedicato alla moda per esser informati. Piccole e grandi rivoluzioni che hanno smosso anche la concezione stessa dei brand e delle loro sfilate, che si sono viste trasformare da eventi per pochi, a veri e propri show con tanto di location d’eccezione ed effetti speciali atti a stupire il popolo che ha fatto del fashion un lavoro o semplicemente una passione

La moda quindi diventa democratica, e (almeno apparentemente) alla portata di tutti. E se non avete ricevuto a casa l’invito patinato non preoccupatevi. Perché ci sono i social e le sfilate  proiettate in streaming direttamente dai marchi stessi sui solo siti web

Laura

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati

2 Risposte

  1. Momo

    Continuo a pensare che mi piacerebbe un casino vederne una dal vivo, anche solo un evento. Purtroppo da quando mi sono trasferita a TO mi sono bruciata un sacco di occasioni ç_ç

    Bellissimo post ^_^

    Momo

    • Laura Renieri

      Ciao Momo,
      ti capisco, perchè anche io avrei sbirciato volentieri qualche sfilata dal vivo, ma il lavoro e un po’ di impegni non me lo hanno permesso (per questa edizione!). Attendo la settimana della moda Donna, e se passi da Milano avvisa!! 🙂
      Laura