Immaginatevi un progetto inedito fra design, moda e tecnologia. Durante il salone del mobile 2016, W.L.Gore, azienda ad alto contenuto tecnologico attenta alla ricerca e all’innovazione di prodotto, nata grazie a Gore-Tex, tessuto impermeabile traspirante ad alte prestazioni, partecipa per il secondo anno consecutivo all’edizione 2016 del fuori salone che si svolge fino al 17 aprile a Milano.

Quest’anno partecipa con una speciale installazione video interattiva denominata Meteomorphosis. Questa è stata realizzata dall’agenzia Pescerosso per l’azienda americana ed ha come obiettivo quello di offrire al pubblico internazionale del fuori salone un’esperienza visiva e sensoriale unica che renda tangibile l’essenza e le caratteristiche ineguagliabili della membrana Gore-Tex come impermeabilità, traspirabilità e protezione all’aria. Grazie video creati per l’occasione che riproducono su due mega schermi le differenti condizioni climatiche che ogni essere umano deve affrontare quotidianamente, i visitatori possono sperimentare e conoscere una comunicazione che intreccia arte e tecnologia, interagendo con i due elementi naturali il sole e la pioggia, attraverso un gioco di luci, suoni e colori.

 

Every day is a Perfect Day

Questo il concept che Gore-Tex sviluppa nelle sue campagne pubblicitarie e che oggi prende forma nell’identità videoinstallazione realizzata con la collaborazione di Paolo Scoppola, artista romano in classe 1971, specializzato nella creazione di video interattivi basati su interfacce naturali.

Il risultato è quindi un racconto di vibrazioni avvolgenti e colori che fanno da sfondo anche i capi alle calzature esposte all’interno dell’area, realizzati in edizione limitata dai brand partner internazionali di Gore-Tex come Acronym, Asics, Camper, Clarks, Herno, Frau, Kennel & Schmenger e Nanamica.

Se volete prendere parte a questa esperienza trovate l’installazione METEOMORPHOSIS al super studio di via Tortona 27 fino al 17 aprile 2016.



A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati