Firenze è un pezzo di cuore: dall’anno scorso ci siamo ripromessi di tornare almeno una volta all’anno e quindi eccoci qui nel cuore del Rinascimento, nell’anima pulsante della Toscana, in una delle città più belle d’Italia. A fare da cornice al nostro viaggio di famiglia, uno degli alberghi più belli ed eleganti della città: il Brunelleschi Hotel che si trova proprio nella parte centrale, a pochi passi dal Duomo.

Soggiornare al Brunelleschi Hotel a Firenze è un’esperienza unica: significa entrare nel cuore di Firenze e conoscerne le radici storiche. Questo hotel porta, infatti, il nome di uno dei più antichi proprietari dello stabile: Filippo Brunelleschi, mirabile artista rinascimentale autore della cupola di Santa Maria del Fiore. La storia si interseca con la bellezza, basti pensare alla Torre della Pagliazza (541-544 d.C.) costruzione unica in tutto il capoluogo della Toscana e simbolo dell’hotel, che rappresenta uno dei più remoti edifici presenti nelle mura urbane.

Inoltre l’hotel Brunelleschi è stato, negli ultimi anni, completamente rinnovato per diventare più accogliente e confortevole per gli ospiti, nel rispetto e nella valorizzazione dell’antica ed affascinante struttura. Il passato ed il presente si intersecano regalando a quest’hotel il pregio di essere un luogo perfetto per il soggiorno fiorentino.

Da qui tutto è raggiungibile a piedi: le vie del centro, il Duomo, i negozi, la famosa giostra che Gaia e Giada tanto amano, i ristoranti con le loro proposte enogastronomiche d’eccellenza e tutta la storia che questa città meravigliosa riesce a racchiudere.

E così, come ogni volta che torniamo a Firenze, abbiamo deciso di lasciarci trasportare dall’emozione, e percorrere questa città a piedi fermandoci a curiosare fra i suoi palazzi e le sue architetture, quasi senza meta. Cullati da quegli scorci visti mille mila volte e che ogni volta, emozionano e sorprendono come se fosse la prima.

Per un weekend perfetto vi consiglio, infine, due posti dove andare a mangiare: se cercate la vera fiorentina DOC il ristorante i 13 gobbi è senza dubbio il posto che fa per voi, se invece siete curiosi di provare la fusione di culture antiche, tradizioni e stili Floret, all’ultimo piano di Luisa Via Roma, è il luogo da mettere in agenda.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata