Un antipastino sfizioso sta sempre bene …Rende speciale  un pasto qualsiasi e dà un tocco di allegria che non guasta mai. Tra i miei preferiti ci sono le tartellette di salmone che vi propongo oggi, una fortuita invenzione di qualche anno fa. Faceva caldo, proprio come oggi, e avevo voglia di un antipasto diverso e sfizioso

Ho sempre la pasta sfoglia nel frigorifero  e con un pizzico di fantasia ho unito quel che rimaneva…  Salmone e Philadelphia, insieme alle olive che stipo in quantità nella mia dispensa..

Vi occorre un budget di massimo 10 euro per 10- 12 tartellette, a seconda della grandezza degli stampi a vostra disposizione

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia già pronta

200 gr di philadelphia

100 gr di salmone affumicato

Qualche oliva nera e verde per decorare

Preparazione: 

Accendete il forno a 200° e attendete che diventi ben caldo.

Nel frattempo, srotolate la pasta sfoglia e ritagliatela  in 10/12 riquadri  idonei a ricoprire gli stampini a vostra disposizione. Se non sono di silicone, badate prima a imburrarli un pochino

Una volta ricoperti di sfoglia, provvedere a forellare bene  il fondo punterellandolo con una forchetta; la pasta sfoglia tende a gonfiarsi parecchio in cottura ed è necessario evitarlo perché  servirà una superficie concava da riempiere. Infornate e attendete 15 minuti, il tempo che le tartellette  appariranno ben dorate. Intanto preparate la farcitura: con un minipimer o tritatutto emulsionate il salmone tagliato a pezzetti con  il philadelphia. Quando le tartellette saranno fredde, potrete completare con la crema ottenuta ( 1 cucchiaio abbondante per ognuna)

Il tocco finale è quello delle olive, da adagiare sopra la farcitura; danno un piacevole contrasto cromatico. Buon appetito!

Articolo scritto e redatto da Mara Stragapede | Tutti i diritti sono riservati 

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati