Ogni pelle è diversa dalle altre, unica e irripetibile. La mia pelle è diversa da quella di mia mamma o da quella della mia migliore amica. E non stiamo parlando di età, ma di struttura, idratazione, sensibilità e quant’altro. Partendo da questo presupposto Rhea Cosmetics ha realizzato i propri prodotti su misura creando la Human Based Skincare.  

Nella cosmesi classica infatti si ragiona per categorie: i giovani e vecchi; i maschi e le femmine; pelli chiare e pelli scure. Per Rhea Cosmetics un cosmetico deve essere fatto su misura, e rispondere alle esigenze non di una categoria di persone, ma proprio di un essere umano in particolare.

Quindi propongono prodotti per il viso e per il corpo ad hoc per ognuno di noi. E come possono farlo? Grazie a cosmetici mixabili tra loro sulla base delle nostre esigenze. Rhea Cosmetics infatti parte dal presupposto che nel mondo siamo 7 miliardi di persone. Combinando i prodotti Rhea, i cosmetici che si possono creare sono 31 miliardi.

Nella loro filosofia di prodotto sono compresi proprio tutti gli esseri umani, anche quelli che devono ancora nascere.

E come si fa a scegliere il prodotto giusto? Bisogna leggere la pelle, decodificarla, capirla. E lo si può fare attraverso lo Skincoding, che è un metodo disponibile online come autodiagnosi veloce, oppure nei centri autorizzati Rhea, dove viene eseguita un’analisi approfondita della pelle, per poi creare una beauty routine specifica.

Ho provato a fare il test online e rispondendo a solo 6 domande ho potuto capire quali sono le mie esigenze cosmetiche e i prodotti adatti alla mia pelle. Io per esempio ho bisogno di purificare, rinnovare, idratare e detergere. Quindi B-Dose II per purificare e B-Dose VI per rinnovare, poi HydroEm per idratare ed infine C-Clean per detergere e donare luminosità.

Ho fatto fare il test anche alla mia migliore amica e per lei il risultato è completamente diverso. Per esempio nella sua beauty routine non deve mancare B-Dose IV, indicato per la pelle sensibile, soggetta a pruriti e rossori. Prodotto che aiuta a desensibilizzare la pelle e a farle raggiungere il comfort ottimale

Ovviamente nei centri Rhea il test viene eseguito in maniera più completa, facendo un’analisi del fototipo, del livello di idratazione delle cellule, del diametro dei pori, delle discromie ed infine delle rughe sottili. Ma già con questo test online mi sono fatta un’idea di cosa ha davvero bisogno la mia pelle.

Per esempio mixando Crema e B-Dose otteniamo il cosmetico perfetto per il nostro viso. Basta scegliere la crema, selezionare il B-Dose di attivi puri e poi preparare la miscela personalizzata sul momento, per ottenere un cosmetico che lavora sulla nostra pelle con il più alto contenuto di attivi possibile. Ed è importante mixare i prodotti poco prima di usarli, proprio perché è un mix temporaneo e va usato durante la nostra beauty routine giornaliera.

E poi ci sono tutti gli altri cosmetici. Prodotti che lavorano insieme e si danno forza l’uno con l’altro. Alcuni si scaldano a contatto con la pelle, altri sono neri, perché contengono carbone vegetale. Altri ancora lavorano di notte.

I cosmetici Rhea sono pensati non solo per la pelle del viso, ma anche di tutto il corpo. Tutti creati e realizzati per detossinare, idratare e tonificare il corpo.

Articolo scritto e redatto da LAURA GUERRATO ǀ Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Milanese, anzi dell’hinterland, fin da piccola sogna di trasferirsi in Australia, ma ama troppo l’Italia per farlo davvero. Si accontenta di viaggiare ogni volta che ne ha l’occasione. Classicista dall’adolescenza, laureata in Spettacolo e Comunicazione, ama il cinema in tutte le sue forme e in particolare quello d’animazione, meglio se giapponese. Lavora per “Gli Inglesi”, scrive da quando ha imparato a farlo e non si fermerebbe mai

Post correlati