I riflettori della moda internazionale sono puntati sempre più spesso sul piccolo Belgio. Ma Ann Demeulemeester, Dries Van Noten, Martin Margiela e Raf Simons non sono i soli a fornire validi argomenti per un servizio su Vogue o un articolo su Harper’s Bazar. E l’italianissimo Renzo Rosso, a capo di Diesel e sponsor della prima ora dell’organizzazione ITS, International Talent Support, a partire dal primo di giugno ne sta dando un’ulteriore dimostrazione

 

Da RA, il concept-store più noto di Anversa (del quale abbiamo già parlato qui), c’è sempre qualcosa da fare. Ma ora farci una capatina non significa solo immergersi in un ambiente branché e popolato dalla crème de la crème dei ben vestiti belgi. Gli spazi dello store mecca dell’avant-garde modaiola sono infatti stati adibiti a palco scenico per alcuni dei più promettenti talenti del panorama fashion belga ed europeo.

Fino al 17 giugno International Talent Support, uno dei più importanti concorsi di moda del continente, esporrà pezzi di giovani artisti e designers sulle rive della Schelda. Il concorso, che si svolge ogni anno e che ha il suo culmine nella città di Trieste, vede talentuose promesse sfidarsi in ben tre discipline: moda, accessori e gioielli. Sebbene i finalisti competano per diversi premi in denaro, c’è in ballo molto di più: il concorso prevede anche possibilità di stage e offerte di lavoro in ambienti prestigiosi, oltre che un’importante esposizione mediatica per i designer che partecipano. Ovviamente, tra gli altri, spicca il nome di Diesel, che assegna per altro un premio in associazione con diversi professionisti del settore

ITS è un importante piattaforma di lancio per gli studenti di moda provenienti da tutto il mondo, ed è interessante come una quota molto consistente dei finalisti abbia imparato il mestiere dell’ago e filo nelle scuole di moda belghe.

Alcuni dei creatori più interessanti si sono proprio formati nella città belga che sta ora ospitando l’expo. I creatori comprendono nomi come Andrea Cammarosano, Elise Gettliffe, Ek Thongprasert, Jantine Van Peski, Slobodan Mihajlovic, Matthieu Blazy, Heaven Tanudiredja, Yuima Nakazato, Niels Peeraer, Tabitha Gwyn Osler, Nicola di Felice e Mikio Sakabe. I pezzi, sparsi in spazi appositamente adibiti in tutto il negozio, sono vere e proprie forme d’arte,  e completano gli interni del concept-store –noto per essere arredato con tutta la cura che si presta ad un’installazione artistica

Oltre alle opere in sé, mozzafiato l’organizzazione della mini expo: i capi sono infatti spesso corredati di bozzetti preparatori, prove, e ogni disegno mette a nudo un frammento del progettista e della sua ispirazione

Da non perdere

Tutte le informazioni, qui:

http://www.ra13.be/programmes/programmes/itsbelgium-at-ra

RA bvba Kloosterstraat 13 2000 Antwerp

 Articolo scritto e redatto da Giulia Vettore che ad oggi non fa più parte del team autori di theoldnow.it

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati