Per la nuova collezione uomo Autunno/Inverno 2021-2022 di Dior presentata da Kim Jones, Peter Philips, direttore creativo e d’immagine di Dior make-up, ha creato un look naturale, che mette in risalto la pelle luminosa, perfetta e pulita.

Ma vediamo più da vicino quali prodotti ha usato. Per “rubare” qualche segreto e tips al famoso make-up artist.

Peter Philips per prima cosa si è occupato della pelle dei modelli, preparandola con i prodotti della linea Capture Totale Skincare. Applicando per primo il siero Capture Totale Super Potent per poi utilizzare la crema Capture Capture Totale Firming and Wrinkle-Correcting.

Una volta idratata la pelle, Philips ha usato il primer Dior Backstage Face & Body Primer 001 Universal, unito al fondotinta Dior Backstage Face & Body Foundation (che va applicato bene anche sul collo e fino all’attaccatura dei capelli) per uniformare delicatamente l’incarnato.

Per correggere le imperfezioni ha usato, invece, Dior Forever Skin Correct. E poi per illuminare il viso Dior Flash Luminizer.

Per definire e riempire meglio le sopracciglia ha utilizzato Diorshow Brow Styler e Diorshow Pump ´N’ Brow, scegliendo la tonalità che più si abbina al tono della pelle.

Ed infine per idratare le labbra Philips ha usato il nuovo rossetto Rouge Dior Satin Balm 000 Diornatural, balsamo per le labbra con un finish trasparente, che contiene il 95% di ingredienti di origine naturale.

Già diventato il prodotto must have di quest’inverno, il rossetto realizzato con l’estratto del fiore di melograno, peonia rossa e burro di karité, lenisce le labbra e le idrata per 24 ore. Da applicare da solo nella nuance trasparente usata da Philips per la sfilata, come un trattamento prezioso per le labbra, oppure prima del rossetto.

Un make-up al maschile sempre più ricco e pensato, che si completa con le acconciature dei capelli dall’effetto bagnato e i cappelli indossati dai modelli.

Articolo scritto e redatto da Laura Guerrato| Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Milanese, anzi dell’hinterland, fin da piccola sogna di trasferirsi in Australia, ma ama troppo l’Italia per farlo davvero. Si accontenta di viaggiare ogni volta che ne ha l’occasione. Classicista dall’adolescenza, laureata in Spettacolo e Comunicazione, ama il cinema in tutte le sue forme e in particolare quello d’animazione, meglio se giapponese. Lavora per “Gli Inglesi”, scrive da quando ha imparato a farlo e non si fermerebbe mai

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata