Da piccoli il momento migliore della giornata era la sera, quando, una volta a letto, mamma o papà pronunciavano le fatidiche parole: c’era una volta…
C’era una volta è dove tutto ha inizio: una fiaba, la magia, la fantasia. C’era una volta racconta anche la storia senza tempo di un brand italiano dedicato all’abbigliamento per bambini da 0 a 12 anni. Il mondo onirico, dolce e rassicurante delle favole ispira l’intera collezione, influenzando anche la scelta dei materiali. Tessuti morbidi, impalpabili, brillanti, curati in ogni dettaglio e dal design rigorosamente Made In Italy.

C’era una volta: una storia a tinte rosa

Le protagoniste di questa fiaba sono Emanuela Nurra,  anima creativa di C’era una volta e Paola Talamini Minotto, brand director del marchio. Nel 2015 Emanuela inizia a disegnare i primi abiti per le figlie, piccole modelle d’eccezione, e per gli amici. L’apprezzamento per il suo lavoro sartoriale culmina, a seguito delle numerose richieste, con la creazione della piccola realtà imprenditoriale che vede la nascita del marchio C’era una volta. La svolta arriva l’anno successivo, nel 2016, quando Emanuela e Paola si incontrano a Shanghai, nella bakery che sancirà la loro liaison professionale. L’estro creativo di Emanuela si fonde così con l’appiglio più pragmatico di Paola.

Il viaggio di Emanuela e Paola inizia però in Italia, dove entrambe studiano e si laureano rispettivamente in Fashion Design e in Fashion Marketing. Emanuela lavora come stilista per marchi di lusso come Dior, Fendi e Givenchy, con un bagaglio pieno di idee, sempre pronta ad avventurarsi nell’affascinante mondo della moda. Paola, dopo gli studi, corona il sogno di vivere nella grande mela, città cosmopolita, frenetica, ricca di stimoli. Successivamente si dividerà tra Asia ed Europa per curare l’immagine e l’organizzazione di brand importanti quali Diesel, DSquared2, Benetton, Burberry.

La collezione C’era una volta: una fiaba che diventa realtà

La proposta Autunno/Inverno 2019 per bambini da 0 a 12 anni firmata C’era una volta, farà vivere a mamme e bambini una fiaba ogni giorno! La cura per i dettagli e la scelta delle stoffe migliori, risvegliano la fantasia per creare abbinamenti adatti ad ogni occasione. Dal look giorno alle occasioni più speciali da condividere con la famiglia, il design e le linee morbide degli abiti regalano spensieratezza e comfort.

L’ispirazione per la collezione Autunno/Inverno 2019 C’era una volta arriva dal glamour degli Anni ‘30, un’epoca dal sapore retro, in cui raffinatezza, giochi di volume, dettagli in madreperla fanno da padroni. Uno stile in cui elementi femminili si mescolano con delicatezza a quelli maschili, come baschi e pantaloni con elastico alla caviglia.

A cospargere di magia la proposta Autunno/Inverno per bambini ci pensa la polvere fatata dei tessuti leggeri e impalpabili, come cotone, lana velluto, impreziositi da raffinati dettagli dorati o in lurex rosa. Un tocco di luce per i meravigliosi momenti delle festività.

C’era una volta abbigliamento per bambine propone abiti, camicette e felpe arricchiti da volant e colletti, gonne a ruota in tulle che regalano un look raffinato e senza tempo. Avvolgenti mantelle, gilet con nappine e morbide pellicce ecologiche sono gli alleati ideali contro il freddo. Completano il look collane, cerchietti e borsette in deliziosi colori pastello e applicazioni di colorati pompom che impreziosiscono le linee minimali.

Per i bambini, dinamici e curiosi, C’era una volta presenta pratici e comodi pantaloni, felpe, magliette e mantelle in variante colore da abbinare a seconda dell’occasione. Linee pulite e tessuti freschi come cotone e lino sono gli alleati perfetti di mamme e bambini.

La collezione accompagna i bambini anche a fine giornata con la proposta pigiami e camicie da notte 100% cotone. Da 0 a 12 anni, i pigiamini per il maschietto sono in fantasia stampa a stelle in due varianti colore: bianco e blu. Per le bambine, romantiche e sognatrici, la camicia da notte lunga fino alle caviglie con balza è perfetta da indossare per sentirsi come una principessa.

Articolo scritto e redatto da Laura Corioni | Tutti i diritti sono riservati