Le ore che ci separano alla fine di questo anno sono sempre meno. C’è chi ha iniziato questo conto alla rovescia da molto tempo perché nel 2017 non ha trovato ciò che desiderava, chi invece, al contrario, ricorderà questo anno come quello dei suoi desideri realizzati. C’è chi lo assocerà all’amore, chi all’amicizia, chi a quel contratto di lavoro che sancisce la fine del precariato. Chi ad un test di gravidanza positivo e chi ad un anello di fidanzamento.

Siamo tutti così diversi e con sogni così differenti che fare un augurio collettivo sembra difficile. Sembra.

Perché io un pensiero per voi, in realtà, ce l’ho. E più che un pensiero è un augurio. Quello di ritrovare la luce che ciascuno di noi custodisce dentro di se e farla brillare anche all’esterno. Perché quella luce è formata dalla nostra vita, dalle nostre emozioni, dai nostri sentimenti più intimi e solo facendola vedere anche agli altri inneschiamo un circolo virtuoso che migliora il mondo e il nostro intorno. Perché, se nella nostra lista dei desideri per il nuovo anno, troviamo la gentilezza e l’amore sotto tutte le sue forme, dobbiamo anche noi dare il nostro piccolo (e allo stesso tempo grande) contributo. Sorridiamo di più, abbracciamoci di più, baciamoci e diciamo alle persone che amiamo che sono importanti per noi. Cerchiamo di tendere la mano a chi ci sta vicino, inauguriamo nuovi capitoli della nostra vita all’insegna della leggerezza di cuore, condividiamo il nostro essere felici e smettiamo di lamentarci sempre per cose futili.

Vi auguro – e mi auguro – di brillare, come solo noi sappiamo fare, come solo noi possiamo fare. Giochiamo con la luce, dentro e fuori da noi. Prendiamo per mano la gentilezza e le buone maniere. Armiamoci di pazienza e amore. Coltiviamo l’amicizia e gli affetti. Diciamo ti voglio bene e ti amo senza mai pensare di averne abusato. Brilliamo, la luce è già dentro di noi.

brillare14.28

brillare10.30

brillare12.07

brillare12.59

brillare14.44

brillare10.41

brillare13.27

brillare14.57

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati

2 Risposte

  1. claudia bono

    Ciao Laura, sono Claudia, una lettrice che ha scoperto Oldnow attraverso un caro amico che collabora alla tua rivista. Mi piacciono molto i tuoi articoli, il tuo amore per il bello delle cose e della vita, l’infinita dolcezza di madre che parla delle sue piccole.
    Ti scrivo perché quell’articolo di auguri per il nuovo anno mi ha commosso. Mi riconosco in ogni tua parola. La nostra aspettativa di felicità è indissolubilmente legata all’amore, all’amicizia, alla famiglia, al lavoro, ma questi doni preziosi non giungono per caso. La luce parte da noi, dalla voglia di amare ogni istante della nostra vita tanto da contagiare chi ci sta vicino. Non imprese da super-eroi, ma piccole cose che possono migliorare il mondo: un po’ di gentilezza, un sorriso, un forte abbraccio di condivisione e affetto. In questo amore per la vita, per la vita tutta nella sua ricchezza e continua dialettica tra gioia e dolore, fragilità e coraggio, si svela lo stupore per la bellezza del mare al tramonto, l’ emozione per il primo giorno di scuola della propria bimba, il ti voglio bene commosso rivolto a chi ci ha reso persone migliori. Tutto il resto sono cose vane, parole vuote e capiamo che solo la capacità di emozionarci di fronte alla bellezza della vita e dei sentimenti ci rende veramente vivi e felici. In quell’istante la luce si accende e diventiamo stelle capaci di illuminare gli altri.
    Grazie Laura. Buon anno a te e a tutto il tuo staff

    • Laura Renieri

      Il tuo commento mi ha commosso. Grazie! grazie davvero e che questo 2018 sia un anno di cose belle, semplici ma sorprendenti, pieno di luce!