La collezione è pronta, basta aspettare e potremo finalmente indossarla, provarla e sfoggiarla! L’ho vista in anteprima, toccata con mano e fotografata per voi ed anche per questa prossima primavera estate 2013 Banana Republic propone capi deliziosi, vediamoli insieme

 

 

I materiali utilizzati diventano morbidi ed avvolgenti sulla silhoutte, decisamente ideali per rilassarci e goderci la sensazione di comodità elegante. I motivi utilizzati sono molteplici: si passa dalle righe Lido al classico motivo a quadretti, le stampe cabana che ci fanno pensare al mare ed alle vacanze. Gli abiti sfiorano il pavimento con fluide linee grafiche ma vengono declinati anche nella versione corta con l’utilizzo della maglia

 

 

I colori vengono utilizzati sia su capi monocromi sia mescolati fra loro per creare dinamismo. La bella stagione viene così rappresentata tramite l’utilizzo di nuance vivaci e brillanti, dall’arancione acceso al verde erba. Colonne di colore creano poi una silhoutte lunga e snella

 

 

La collezione di Banana Republic prosegue poi con semplici abiti sottoveste e pantaloni completati da un morbido involucro di satin. Shorts in lino e maglie sportive con scollo a V, eleganti loafer e mocassini rasoterra. Il look bianco su bianco fa la sua ri-comparsa rassicurante e fresco come sempre. La cartella colori si va completando poi con crema, champagne , grigio perla e caramello

 

 

La primavera 2013 proposta da Banana Republic si completa poi con una collezione davvero speciale: Mad Men, realizzata in collaborazione con Janie Bryant, la costumista di Mad Men appunto. Esuberanza giovanile pescata direttamente dagli anni ’60 che viene attualizzata e resa moderna in questi capi. I profili sono ammorbiditi e resi iconici da orli accorciati, stampe geometriche e colore. Il capospalla sportivo emerge come un capo essenziale, mentre un ordinato completo dal peso adatto al periodo estivo diventa la scelta ovvia per la sala riunioni .. e oltre!

 

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati