Avere i capelli perfetti è il sogno di molte, per non dire di tutte. Li vorremo sempre morbidi, luminosi e perfettamente in piega fra onde, ricci e capelli lisci. Vogliamo che siano facili da trattare, semplici da snodare e che ci incornicino il viso, rendendoci bellissime. Se anche tu sogni, come noi, una chioma da favola, questo è l’articolo che fa per te: nato dalla mia esperienza sul campo e dal mio desiderio di mantenere la mia chioma quanto più bella – e sana – possibile.

Per intenderci i miei capelli sono così, sì proprio come la foto che vedi – non c’è filtro non c’è inganno, ne post produzione. Sono lunghi, neri un po’ lisci un po’ mossi e a me piace lasciarli asciugare all’aria per poi metterli in piega con le onde morbide che realizzo con il cono. Ma affinché i miei capelli siano così, seguo delle regole, semplici ma efficaci che mi hanno aiutato negli anni a renderli sempre più belli e oggi, a conservarne la bellezza, ma soprattutto la salute.

Pronta? Iniziamo!

1. Il primo consiglio è quello di ragionare proprio come facciamo per la pelle del viso e del corpo: con la protezione. Proteggere i capelli da sale, sole e cloro con un prodotto specifico da applicare prima dell’esposizione è una tips super utile perché andiamo ad aiutarli a restare belli e sani, nonostante le aggressioni esterne;
2. Sempre parlando di protezione, non bisogna mai dimenticarci che i capelli hanno una “sede di nascita” ovvero la cute. Proteggere il cuoio capelluto dal sole evita scottature ed infiammazioni. Possiamo farlo con foulard o cappelli [io rubo quelli del Vanni ad esempio];
3. Se siete al mare o in piscina, meglio fare il bagno con i capelli legati in una morbida coda o uno chignon basso, per realizzare i quali utilizzo elastici ad hoc;
4. Dopo il bagno in mare o in piscina, se possibile, sciacquare con abbondante acqua dolce i capelli in maniera da rimuoverne subito sale, cloro.. e iniziare una prima pulizia dolce;
5. Regola aurea che vale in tutte le stagioni: evitare di spazzolare i capelli da bagnati, ma districarli delicatamente con le dita senza aggredirli troppo perché, quando sono bagnati, i capelli sono più inclini a spezzarsi;
6. Anche se durante la giornata, dopo i bagni in piscina o in mare, siamo riusciti a sciacquare con acqua dolce i capelli, non possiamo considerarli completamente puliti quindi, il mio consiglio, è quello di lavarli a fine giornata. Per questo lavaggio vi consiglio di selezionare uno shampoo delicato per lavaggi frequenti e successivamente una maschera idratante da tenere in posa per alcuni minuti;
7. In estate, complici le temperature possiamo dimenticarci dell’asciugacapelli e lasciare asciugare all’aria i capelli ogni volta che è possibile, senza legarli;
8. Se però asciugarli all’aria non è possibile, ricordatevi sempre di asciugare i capelli con il phon settato con il minimo calore e la minima potenza: sicuramente ci impiegherete un pochino di più, ma la salute della chioma sarà maggiormente preservata;
9. Spazzolare, o pettinare, i capelli solo da asciutti partendo sempre dal basso e risalendo delicatamente verso l’alto;
10. Chiudiamo in bellezza con un consiglio da non dimenticare mai. Godersi la chioma e l’estate, senza troppe preoccupazioni o ansie. Alla peggio a settembre spunteremo un paio di centimetri di capelli dal parrucchiere, per rimuovere le punte più secche.

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati