Cibo: nutrimento per corpo e anima.

Anche l’enciclopedia Treccani è d’accordo con questa definizione dalla quale vorrei  partire per raccontare come il cibo sia, da sempre, uno degli elementi quotidiani che mi permettono di vivere insync. Nella mia famiglia i pasti sono sempre stati un momento conviviale, allegro, stimolante: uno spazio entro cui ognuno poteva raccontare la sua giornata certo che tutti gli altri fossero pronti ad ascoltare con la bocca ben chiusa, impegnata nell’assaporare il piatto del giorno. Di conseguenza il cibo, ed il modo in cui viene consumato a tavola, per me ha un valore molto alto e mi aiuta a ritrovare il mio equilibrio dopo una lunga giornata o durante un periodo particolarmente frenetico.

Anche per cucinare ci vuole equilibrio: sono necessarie dosi precise, bilanciamento tra gusti diversi – lo abbiamo imparato dai grandi chef e lo leggiamo ogni giorno nei post redatti dai food blogger più famosi, ma le mamme custodiscono questo segreto da generazioni. Quando preparo da mangiare per la mia famiglia ritrovo quel vivere insync che Activia promuove con la sua nuova campagna: quello stare in equilibrio con gli altri e con se stessi.

Sebbene io non sia un asso dei fornelli, cucinare e mangiare assaporando il cibo che ho nel piatto un boccone alla volta, mi riportano ai pasti che consumavo con la mia famiglia di origine facendomi ritornare alla memoria l’equilibrio spensierato di quando ero bambina colmo di serenità ed affetto.

È una buona cena in famiglia e con gli amici che mi concedo quando sento che le batterie stanno per scaricarsi; è un buon risotto che possiede la virtù di rilassarmi e farmi sentire soddisfatta; è la spesa al supermercato quel momento in cui i miei occhi viaggiano veloci tra gli scaffali in cerca di ingredienti gustosi che vadano a creare qualcosa di unico, da condividere con le persone che amo.

Sì, sicuramente il mio vivere insync passa anche dal cibo e dalla tavola. E il tuo?

Schermata 2017-01-17 alle 16.47.43 (002)

Schermata 2017-01-17 alle 16.47.57 (002)
Schermata 2017-01-17 alle 16.48.29 (002)

Schermata 2017-01-17 alle 16.48.40 (002)

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati