Ritornata sulla terraferma da alcune settimane non potevo che condividere con voi un articolo tutto dedicato alle Maldive, perché lo so, il Natale alle Maldive è sicuramente un sogno che molti di voi vorrebbero vivere e che, con alcuni accorgimenti e un po’ di anticipo, si può davvero trasformare in realtà per un anniversario speciale, per un viaggio di nozze – come il nostro – o semplicemente per festeggiarsi in questa vita così frenetica.

Ma facciamo un passo indietro.

Dove e cosa sono le Maldive?

Sono uno stato insulare composto da 26 atolli che comprendono 1200 isole, alcune delle quali composte solamente da una sottile striscia di sabbia. Secondo alcune teorie il termine Maldive deriverebbe da una parola sanscrita che significa Ghirlanda di Isole e, in Oriente, la ghirlanda è uno dei principali simboli dell’unione matrimoniale.

COME ARRIVARE voli

Recentemente sono stati introdotti molti voli dall’Italia diretti con partenza da Roma – in alternativa da Milano con scalo negli Emirati Arabi – e quindi bisogna soltanto da monitorare con attenzione i vari siti di scanner voli per trovare l’offerta migliore a livello di prezzo e desiderabile a livello di date. Una volta arrivati all’aeroporto delle Maldive (principalmente Malè) bisogna poi sempre mettere in conto di prendere un secondo aereo, di dimensioni minuscole, che vi porterà sull’atollo di destinazione finale.

QUANDO ANDARE meteo / periodo migliore

Il clima delle Maldive è a carattere monsonico. Il monsone secco si instaura da dicembre ad aprile ed è caratterizzato da deboli piogge poco frequenti, mentre il monsone umido, da maggio a novembre, porta piogge torrenziali più frequenti che possono durare alcune ore oppure interi giorni. Per fortuna, vista la posizione all’interno della fascia tropicale equatoriale, le Maldive normalmente non sono soggette agli uragani.

Le temperature medie oscillano fra i 26° e 31° tutto l’anno nelle zone intermediazione nord e sud dell’arcipelago con ovunque escursioni termiche giornaliere e notturne molto contenute. Il mese più caldo in assoluto è sicuramente aprile, anche se i più secchi e soleggiati risultano febbraio e marzo.

La costante presenza della ebrezza monsonica attenua la sensazione di calore e di afa che rende il clima al di fuori dei periodi molto piovosi, apprezzabile nonostante l’umidità relativa media è decisamente elevata.

MALè

La capitale è costruita costruita su un’isola di soli 2,5 km² ed è popolata da 70.000 persone. Questo la porta ad avere una densità di abitazione per kilometro quadrato maggiore di Manhattan. È disponibile un servizio traghetti attivo 24 ore su 24, dall’isola dove si trova l’aeroporto verso la capitale. Di giorno, ogni 15 minuti, c’è un traghetto speciale dhoni che parte dal molo dell’aeroporto verso la capitale, mentre dopo la mezzanotte le partenze sono programmate di 30 minuti.

INFORMAZIONI UTILI

Per entrare la Repubblica delle Maldive non è necessario alcun visto richiesto in precedenza. Il permesso di ingresso è garantito a tutti gli stranieri al loro arrivo ai porti d’ingresso designati in base a requisiti di immigrazione. All’uscita del paese si dovranno pagare $ 10 – ho € 10 – quali tassa d’imbarco.

COSA FARE attività

Ogni resort, alle Maldive, è un connubio di attività, di organizzazione, di pacchetti all inclusive che il cliente può scegliere alle sue esigenze ed alla sua disponibilità. Le attività sono molteplici ma quelle che vi consiglio personalmente sono quelle che hanno che fare con la natura perché qui, in questo paradiso terrestre, fondersi con la natura circostante elemento naturale dell’acqua imprescindibile.

Le immersioni sono sicuramente una delle attività più interessanti. Gli atolli sono tutte barriere coralline a centinaia di kilometri di distanza da qualsiasi grande massa di terra, il che significa che la chiarezza dell’acqua è eccellente e la vita sottomarina abbondante. Nelle Maldive peraltro si possono trovare mante, squali e persino qualche relitto.

DOVE SOGGIORNARE strutture

Come sicuramente avete visto attraverso i social, durante la mia permanenza alle Maldive ho avuto la possibilità di provare due diverse strutture ospitanti. Nello specifico ho trascorso la prima parte del nostro viaggio di nozze a Angsana Velavaru, per poi concluderlo a Banyan Tree Vabbinfaru – tutti i dettagli li trovate nei singoli post, cliccando il nome del resort.

A questo punto non mi resta che augurarvi: buon viaggio al caldo!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata