Tempo di vendemmia…I  primi acquazzoni, l’aria freschetta e la voglia di ciobar che torna insieme al profumo di torta in casa…. Poche cose sono piacevoli come aprire la porta di casa e sentire che perfino le pareti sanno di coccole…. Datevi da fare e sfornate torte, vi assicuro che diventa un vizio irresistibile!

Per la delizia che vi propongo, semplice semplice e ideale anche a colazione, servono  7 euro circa per 8 fettine e un’oretta di tempo

 

 

Ingredienti

100 gr di zucchero di canna

100 ml di olio di semi

200 gr di uva nera

250 di farina

3 uova

3 cucchiai di zucchero a velo

250 gr di farina

200 gr di yogurth

1 bustina di lievito bertolini

 

Preparazione

Lavare bene l’uva, tagliare gli acini in quattro parti  e privateli dei semini . Appoggiate i pezzetti su un patto piano e spolverizzate con tre cucchiai di zucchero a velo. Mettete il piatto in frigorifero.

Sbattete bene le uova con lo zucchero di canna, aggiungete l’olio a filo, lo yogurth, la farina e infine il lievito. Amalgamate bene il tutto finché l’impasto sarà ben fluido e senza grumi. A questo punto aggiungete l’uva. Ricoprite di carta da forno una tortiera, meglio a cerniera, del diametro piuttosto piccolo ( 24 cm circa) e infornate a 200’ per 25 minuti. Et voilà… Servite la torta tiepida, è squisita!

 

 

Articolo scritto e redatto da Mara Stragapede | Tutti i diritti sono riservati 

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati

1 risposta