Domenica scorsa si è svolta una manifestazione a livello nazionale di grande rilevanza: le bandiere arancioni, un’iniziativa promossa dal Touring Club Italiano che vuole celebrare i borghi più belli d’Italia attraverso la consegna di una simbolica bandiera arancione che ne sancisce il riconoscimento

TORNO CITROEN THEOLDNOW (8)

TORNO CITROEN THEOLDNOW (69)

TORNO CITROEN THEOLDNOW (2)

Per l’occasione, ho scelto così di trascorrere un’intera giornata in un paese incantevole sul lago di Como: Torno. Questo comune, non è nuovo al riconoscimento delle bandiere arancioni, infatti quest’anno non è il primo durante il quale riceve questo riconoscimento ed a scoprirne la motivazione è bastato un pomeriggio a passeggio nel borgo. Adagiato sulla sponda destra del lago di Como,Torno conserva intatte le caratteristiche del borgo medievale che è stato, attraverso svariati elementi architettonici, come nella parte bassa dell’abitato, l’affaccio sul grazioso porticciolo e la parrocchiale di Santa Tecla. Ma non finisce qui, infatti questo delizioso borgo, vanta diversi luoghi di interesse, come il Palazzo Comunale, dentro al quale era stata allestita per l’occasione la mostra “Retrospettiva di pittori tornaschi” a cura della pro loco di Torno. Villa Zita costituisce un altro esempio di luogo assolutamente da visitare, con il suo parco ricco di statue e fontane.

TORNO CITROEN THEOLDNOW (44) TORNO CITROEN THEOLDNOW (7) TORNO CITROEN THEOLDNOW (12) TORNO CITROEN THEOLDNOW (13) TORNO CITROEN THEOLDNOW (32) TORNO CITROEN THEOLDNOW (35)

Il verde, e la natura in generale, a Torno non mancano davvero. Due grandi parchi animano la cittadina: quello di Villa Prandoni è davvero incantevole: una grandissima estensione che si cela dapprima all’occhio del curioso per poi aprirsi con una vista a 360° sul lago di Como, con la costa che degrada dolcemente verso l’acqua e le case tutte disseminate sulle colline a creare una cornice intorno all’acqua. Paesaggi incantevoli, una darsena perfettamente conservata e tanto verde rendono Torno un paese davvero caratteristico, che si trova così immerso nella natura fra cielo, terra e acqua. Per l’occasione delle bandiere arancioni, nella città sono stati aperti cortili e cantine, regalando turisti curiosi scorci incantevoli su quella che è la tradizione di questo luogo comasco. Statue, rilievi e tanti affreschi disseminati per il paese, rendono questo uno dei posti da visitare, curiosandolo con il passeggio della domenica.

TORNO CITROEN THEOLDNOW (5) TORNO CITROEN THEOLDNOW (6) TORNO CITROEN THEOLDNOW (38) TORNO CITROEN THEOLDNOW (52) TORNO CITROEN THEOLDNOW (68) TORNO CITROEN THEOLDNOW (35)

Ad accompagnarmi in questo viaggio una compagna d’eccezione, la DS3 Cabrio firmata da Citroen, di cui avevo parlato tempo fa, perfetta per godersi le curve che accompagnano il lungolago, conducendo fino a Torno. Una domenica incantevole, che è volata rapida come il vento, lasciandomi però addosso quella meravigliosa sensazione di tradizione e di valore che tanti luoghi in Italia hanno il privilegio di possedere e comunicare a chi li visita

A presto,

Laura

TORNO CITROEN THEOLDNOW (78) TORNO CITROEN THEOLDNOW (3) TORNO CITROEN THEOLDNOW (21) TORNO CITROEN THEOLDNOW (24) TORNO CITROEN THEOLDNOW (39) TORNO CITROEN THEOLDNOW (42) TORNO CITROEN THEOLDNOW (57) TORNO CITROEN THEOLDNOW (64) TORNO CITROEN THEOLDNOW (65) TORNO CITROEN THEOLDNOW (67) TORNO CITROEN THEOLDNOW (75)

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati