Per la stagione estiva appena iniziata, StubHub e la palestra Kebody di Milano hanno pensato ad un allenamento innovativo studiato per garantire il piacere di un concerto o di un’occasione musicale da vivere senza il timore di non essere all’altezza delle energie richieste.

Quando finisce la fase di transizione da una stagione all’altra, si smette di avere la sensazione di sonno cronico e si scoprono delle energie fino a quel momento insperate. A tratti ci si scopre quasi iperattivi, pieni di voglia di fare, ma soprattutto pieni di quella carica positiva che ci spinge fuori casa a sperimentare tutte le occasioni più coinvolgenti, dinamiche ed energizzanti.

In poco tempo, ci si può trovare coinvolti nei balli scatenati di qualche festival musicale o si viene trascinati al concerto degli artisti preferiti e perché no, ci si cimenta con slancio nell’atmosfera adrenalinica del parterre. Tutto per vivere appieno l’esperienza di questa stagione estiva.

Come ci si sente il giorno dopo un concerto?

Passata l’euforia del momento rimane la sensazione di essere stati travolti da un tir, schiacciati da un’intera mandria di bovini in fuga. Ogni arto rivendica delle cure appropriate, la gola emette suoni rochi e fare il minimo spostamento richiede la massima determinazione unita alla concentrazione di limitare al minimo i danni ulteriori.

Esiste un modo per non ridursi in questo modo ed uscire indenni da un concerto senza rinunciare al piacere di viverlo intensamente?

Ebbene sì. La parola d’ordine è Allenamento.

Allenarsi non serve solo a superare la prova costume o a rientrare nei jeans preferiti, ma soprattutto migliora la resistenza fisica, la forza muscolare, l’equilibrio necessari per superare indenne le lunghe ore d’attesa, la folla indistinta del parterre di un concerto o i movimenti sincroni degli spalti scatenati.

StubHub, sito web di compravendita di biglietti per eventi, acquisito dal gruppo eBay, in collaborazione con i personal trainer della palestra KeBody di Milano ha sviluppato un allenamento specifico per coloro che non vogliono rinunciare all’esperienza genuina degli eventi live, senza compromettere le loro facoltà motorie dei giorni successivi.

StubHub & Kebody | Allenamento funzionale pre-concerto007

La gym session pre-concerto, disponibile presso la palestra Kebody di Milano centro (via Torino), prevede il susseguirsi di diverse discipline accuratamente studiate e coordinate dai trainer Marinella Pignatiello e Samuele Franco.

Per iniziare la sessione, si dedicano i primi 10 minuti alla pratica di una versione dinamica dello Yoga, chiamato Yoga Funk. Questa variante permette di sviluppare l’allungamento delle fasce muscolari, garantire elasticità, forza ed equilibrio nonché risvegliare accuratamente tutti i muscoli che saranno chiamati a dare il meglio di se durante tutta l’esperienza. Dalla consapevolezza alla pratica. Dopo lo Yoga, ci si dedica ad un riscaldamento attivo al ritmo della musica dance per affrontare al meglio le fasi più specifiche e tecniche basate principalmente sulla disciplina Tabata ed esercizi di Total Body.

StubHub & Kebody | Allenamento funzionale pre-concerto_9473-1_low

StubHub & Kebody | Allenamento funzionale pre-concerto_9516-1

All’inizio, la modalità di allenamento cardivascolare Tabata – studiata in Giappone – propone un interval training che alterna circa 20 secondi di lavoro ad altissima intensità con 10 secondi di riposo, in un ciclo ripetuto più volte. Tabata sfrutta entrambi i meccanismi aerobici e anaerobici per abituare il corpo a sopportare l’attività fisica ed imparare a gestire l’acido lattico che viene generato normalmente dal corpo umano. In vista dei concerti, Samuele di Kebody propone l’alternanza di due tipi di esercizi: jumpin jack, il salto con battuta di mani, e il mountain climber, ovvero la simulazione, da proni, con le mani e la punta dei piedi in appoggio a terra, di una salita su terreno pendente. La sequenza alternata di esercizi consente di aumentare la capacità cardiovascolare, la resistenza, il fiato e migliorare gli addominali per sviluppare l’equilibrio, utilissimi per saltare e ballare quando si è nel parterre.

Gli esercizi di TOTAL BODY, invece, si concentrano all’inizio sul rafforzamento muscolare delle gambe per proseguire con la parte superiore del corpo.

StubHub & Kebody | Allenamento funzionale pre-concerto_9615-1_cut

Per affrontare le lunghe ore di attesa sulle gambe, i personal trainer di Kebody suggeriscono una serie di squat e affondi per irrobustire le gambe e la postura, mentre tenendo per alcuni secondi la posizione di fatica, simulando di essere seduti, con la schiena appoggiata alla parete, ad esempio, le gambe sono esercitate in sinergia con i muscoli della schiena.

StubHub & Kebody | Allenamento funzionale pre-concerto_9556-1_cut

In un concerto, niente è più facile del rischio di cadere per terra! Per evitarlo, è estremamente necessario concentrarsi ad aumentare la stabilizzazione del corpo attraverso gli addominali. I migliori risultati si ottengono cominciando, da supini, ad assumere la posizione hollow position, detta anche superman position, seguita da una serie di addominali sit-up che allenano tutto il core. Per completare il tutto, si aggiunge qualche serie di push up per allenare anche braccia, spalle e pettorali e per i più temerari si conclude con una serie di Burpees, l’esercizio funzionale multi-articolare e completo, a corpo libero, che agisce ancora su fiato e resistenza alternando piegamenti con salti. Un allenamento pre concerto da veri Marines, però, non può dimenticare un po’ di stretching defaticante e rilassante in modo da ridare un po’ di pace ai muscoli dopo la dura prova.

Grazie a StubHub e Kebody, lo sforzo fisico di endurance e potenza richiesto da un’atmosfera esaltante come quella di un concerto o di un festival musicale, non mieterà più vittime lasciando solo lo spazio per il gusto ed il piacere dei ricordi di momenti autentici ed unici.

StubHub & Kebody | Allenamento funzionale pre-concerto_9674-1_low

Articolo scritto e redatto da FRANCESCA TOGNONI | Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati