Il brand Santa Clara Milano, conosciuto e rinomato per la creazione di mocassini artigianali Made in Italy, fatti a mano, curati con passione nel minimo dettaglio, è ammirato anche per il suo supporto ai progetti no-profit, come Amref, dove parte del ricavato di vendita viene donato in beneficenza.

Le calzature Santa Clara sono confezionate in morbidi sacchetti di flanella, e venduti all’interno di una scatola di legno di Paulonia, un packaging molto originale, pensato per evitare gli sprechi e per riutilizzarlo come scarpiera o come contenitore per i vostri oggetti.

Sono online i nuovi modelli di slippers per la collezione primavera-estate 2015, realizzati con stampe di nuovi colori, texture e fantasie che esprimono freschezza e stile cool, le calzature sono inoltre abbinate e composte da materiali e accessori di prima qualità. Per un paio di Santa Clara occorrono circa tre ore di lavoro manuale da parte di sei persone.

#loveyourway è l’hashtag social per instagram, dove potrete condividere con tutti gli utenti ogni singolo scatto con le vostre Santa Clara Milano come protagoniste.

 

Ecco i nuovi modelli:

animal instinct: rifinite in cavallino nelle fantasie pois e camouflage con bordini in contrasto;

blossom stone: in cotone con stampa floreale e accessorio in pietre dure bicolore;

daisy stone: in tessuto denim con ricamo a motivo margherita;

jungle fever: in tessuto riflettente con nappine tono su tono;

flowered peacock: in tessuto stampa pavone floreale con fiore in plastica sulla punta;

straw underground: in rafia intrecciata con fili di cotone;

back to college: in pelle verniciata e suola in micro gomma;

valentine optical: in raso con motivo ottico e bordino in vernice;

marrakesh silk: rifinite con strisce di nappa applicata ad una rete in nylon con fiore di seta.

2 3 4 5 6 7 8 9

 

Photo Credits: Santa Clara Milano | Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Laureata in Comunicazione, pendolare regolare ma con ritardi involontari sul Brescia-Milano, è 50% Graphic Designer e 50% Editor geek. Il suo mondo è composto di viaggi, scatti fotografici, un sito-portfolio da terminare e ha una dipendenza da Netflix e ebook su Kindle.

Post correlati