Ciao, sono Laura, classe 1982. Nella mia vita ho viaggiato tantissimo, studiato moltissimo, lavorato ancora di più ma soprattutto ho vissuto, e vivo tuttora, una delle più grandi e meravigliose esperienze della vita, ovvero quella di essere mamma. Sono diventata mamma l’11 dicembre 2015, dando alla luce due meravigliose gemelle: Giada e Gaia. Posso dire, senza dubbio, che le mie figlie sono il mio orgoglio più grande, il mio progetto meglio riuscito, la mia più grande soddisfazione perché sono due persone meravigliose, che crescono ogni giorno imparando qualcosa in più, curiose rispetto a quello che le circonda e rispettose per gli altri e le cose.

Tra pochi giorni le mie bimbe inizieranno la seconda elementare e quando ne parlo con la mia community mi ritrovo spesso con domande su come è stato diventare genitore, quali erano i miei timori da neo mamma.. Ci sono però anche domande molto pratiche ad esempio quali sono gli indispensabili per l’arrivo di un bambino oppure come comporre la valigia per l’ospedale, quali sono i giochi o i libri di cui non si può fare a meno.. Durante la mia gravidanza – sì mi vedrete con il pancione!! – ho realizzato un progetto video in collaborazione con Pampers che ho ritrovato di recente sul mio canale YouTube e che penso sia ancora molto attuale e realizzato in maniera ottimale per dare consigli a neo mamme e futuri genitori in merito a ciò che, nella pratica, si può fare per rendere l’arrivo di un bimbo, o di una bimba, quanto più confortevole e organizzato.

Iniziamo!

Le settimane di gravidanza volano in fretta e a circa 4/5 settimane dal termine bisogna preparare la borsa per l’ospedale, che ci accompagnerà un po’ ovunque negli spostamenti e stazionerà vicino alla porta di ingresso, quando saremo in casa. Fedele compagna ci aiuterà a non dimenticare nulla, a patto che la organizziamo al meglio.

Il mio consiglio è quello di dividerla in due parti: una dedicata alla nuova vita e una alla neo mamma. Per il bambino o la bimba, l’ospedale solitamente fornisce un elenco dal quale partire per completare la valigia per l’ospedale appunto, con: lenzuolino per la culletta e copertina, prodotti per il cambio come pannolini, creme e salviette, tutine con body a mezza manica in cotone e la bustina personalizzata con il suo nome e cognome contenente il primo outfit completo di cappellino. Per la futura mamma l’elenco è doppio: da una parte tutti gli esami medici fatti in gravidanza e i documenti personali (documento di identità, codice fiscale e tessera sanitaria), dall’altra gli indumenti e gli accessori necessari per la degenza. In questo secondo gruppo annoveriamo: le camicie da notte comode per l’allattamento, le vestaglie, le mutande monouso, le calze di cotone, le ciabatte di gomma per la doccia, gli asciugamani, gli assorbenti per il post parto e il necessario per l’igiene personale (dentifricio, spazzolino, deodorante, spazzola..).

Borsa per l’ospedale pronta, vediamo insieme gli acquisti indispensabili per una neo mamma ,che vuole prepararsi al meglio, senza però acquistare troppe cose che possono risultare inutili. Iniziamo dagli indispensabili per il neonato: pannolini, salviettine e tutto l’occorrente per la sua igiene intima. Proseguiamo con un irrinunciabile: le tutine. Il mio consiglio per futuri genitori? Compratene a profusione perché, sopratutto nei primi mesi, saranno una sorta di divisa per la bimba, o il bimbo: confortevoli e pratiche meglio se in cotone. Al terzo posto inserirei il tiralatte e tutto il necessario per sfamare la nuova vita: biberon e scalda biberon inclusi. Per chi darà alla luce un figlio unico – non il mio caso – nei consigli di acquisto c’è sicuramente la fascia porta bebè: per tenere con sé e coccolare dolcemente la nuova vita, mentre si fa anche altro. Chiudiamo in bellezza con uno dei miei acquisti preferiti, da iniziare a usare in gravidanza per notti in relax e proseguire in allattamento per posizionare perfettamente la bimba, o il bimbo: la vostra schiena vi ringrazierà!

Spero che questo articolo vi sia utile e vi aiuti a organizzarvi al meglio per questa nuova meravigliosa vita da futuri genitori. Seguite il buon senso, non lasciatevi sopraffare da chi vuole insegnarvi la vita. Ricordatevi sempre che il percorso da genitori è personale e unico e ciò che farà stare bene voi non è detto che sia perfettamente calzante per altri. Seguite il vostro cuore e ciò che l’istinto vi porterà a scegliere. Ma sopratutto divertitevi perché i bambini crescono velocemente, parola di mamma!

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati