Los Angeles è una città unica nel suo genere. È composta da diverse parti, ciascuna come un mondo quasi a se stante. C’è la zona di Beverly Hills, dove si susseguono in maniera ordinata e precisa le case dei vip hollywoodiani: c’è quella interamente rosa di Christina Aguilera, e quelle contornate da siepi talmente alte che non lasciano intravedere nemmeno il tetto. Ci sono i viali alberati, larghissimi sui quali si affacciano uno dopo l’altro i garage perfettamente tinteggiati di case da far girare la testa. C’è poi un’altra Los Angeles quella resa famosa dei film, dove gli studi della Paramount Pictures la fanno da padroni (li leggete i miei articoli qui!?!?*) , con la loro estensione senza fine, gli scenari a perdita d’occhio e gli studi televisivi chiusi all’esterno. Ma la città non si ferma certo qua. L’influenza del cinema l’ha resa uno dei luoghi più importanti per la realizzazione, la produzione e la distribuzione delle pellicole, consentendo Los Angeles di diventare una città florida la cui maggior parte di storia ruota proprio intorno a questo settore.

 

Los Angeles nasce come un piccolo centro rurale basato sull’agricoltura, per poi vedere il suo primo boom economico con la scoperta del petrolio. Infatti, tutto intorno la città, stabilimenti per estrazioni petrolifere fanno ancora da protagonisti agli scenari, regalando alla vista uno scenario decisamente unico nel suo genere, assolutamente industriale con putrelle escavatori a perdifiato. Dopo il petrolio, il secondo fattore che ha mosso l’economia di Los Angeles, rendendola la città multietnica e ricca che è attualmente, è stato proprio il cinema con le sue proiezioni oltreoceano che hanno dato letteralmente filo da torcere ai francesi, veri ideatori del settore.

La città presenta quindi un’altra faccia, ovvero quella del cinema. Tutta la zona di rodeo drive permette di fare un balzo temporale all’interno di film come Pretty Woman. Ma non è solo in quella zona che si concentra la presenza di stelle televisive, infatti intorno al teatro cinese troviamo la lunghissima passeggiata disseminata delle stelle hollywoodiane, delle impronte delle mani dei più grandi personaggi dell’epoca

 

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

 

 

C’è poi un altro mondo ancora, quello che si trova andando verso il vero centro della città. La percezione visiva cambia totalmente, spariscono le ville e i riferimenti a Hollywood e fa la sua comparsa una Los Angeles decisamente diversa. Qui si strizza l’occhio alla New York a cui siamo abituati: palazzi infiniti che vogliono davvero toccare il cielo, largo utilizzo di materiali come il vetro che rendono la prospettiva ancora più interessante. Questa è la parte della città che funge da nucleo economico, ricordando in maniera notevole un business center londinese. Fanno la loro comparsa qui tutte le principali banche internazionali, ma non solo. Al fianco di edifici storici, centri commerciali riadattati a scuole ed enormi alberghi divenuti poi punti di interesse per i turisti, troviamo così i grattacieli di Los Angeles, dove ogni giorno i residenti si recano per svolgere il loro lavoro. E sembra quasi che questo pezzo di città voglia ricordarci che non stiamo vivendo un sogno, ma che Los Angeles è anche una città estremamente concreta e dinamica

 

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

 

*Quest’anno ho deciso di intraprendere una collaborazione molto speciale con il marchio Hamilton: ogni mese, in collaborazione con il brand, stilerò un redazionale ad hoc su una piattaforma nuova ed innovativa che non posso non condividere con voi: si chiama Time of Frames e racchiude al suo interno i miei contributi e quelli redatti sulla moda maschile firmati da Fil&Fil di thethreef.com. Ma non finisce qui! Hamilton infatti ha da sempre un fortissimo legame con il mondo del cinema e anche noi ormai ne facciamo parte! Troverete quindi contributi speciali, live di eventi e molto altro!! Seguiteci!! 

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati