È arrivato in un giorno di primavera. Uno di quei giorni durante i quali Milano abbandonava le piogge torrenziali e si dedicava al fiorire degli alberi. E con la nuova stagione, anche la voglia di novità bussava alla porta e con essa una vera rivoluzione per il mio salotto sotto il nome Loewe Art.

Si tratta di un televisore in ultra alta definizione, progettato, sviluppate realizzato in Germania come tutti i nuovi TV Loewe. Ma in realtà non si può definire solo come un televisore perché è una vera esperienza multimediale. Immaginatevi in un solo oggetto tecnologico di racchiudere il design raffinato e l’alta tecnologia insieme alla qualità premium, di aggiungere nuove funzioni e proporre un massimo comfort di utilizzo. Se pensate che tutto questo non possa esistere in un unico strumento sono pronta a smentirvi proprio parlandovi del nuovo Loewe Art, che è stato definito, non a caso, bello e possibile.

LOEWE ART THEOLDNOW (1)

LOEWE ART THEOLDNOW (11)

LOEWE ART THEOLDNOW (16)

Alcune delle caratteristiche che mi hanno portato alla scelta di questo televisore, oltre ovviamente alla qualità in ultra alta definizione e la bellezza dello strumento in sé, sono state la possibilità di utilizzare il tablet come secondo schermo: funzione perfetta per permettere la visione di due trasmissioni contemporaneamente (una sul televisore e una sul tablet) e fare zapping fra i diversi canali senza perdersi nemmeno un secondo del programma che si sta vedendo sul televisore.

Lo zapping è decisamente ultraveloce: se si pensa che con il passaggio la televisione digitale servono circa tre secondi per visualizzare un’emittente televisiva, indipendentemente dal modello della marca del tv, sembra ancora più incredibile che, grazie al sistema Dual Channel (il doppio sintonizzatore terrestre satellitare integrato nel tv), Loewe Art è in grado di cambiare canale in sequenza in meno di un secondo, per garantire il massimo comfort di utilizzo. Si parla quindi qui di Instant Channel Zapping e devo ammettere che una volta provata questa funzione non si riesce più a tornare indietro.

Arriviamo però al cuore di questo televisore: l’eccezionale definizione delle immagini. L’obiettivo di Loewe, da sempre, è quello di offrire sempre immagini della migliore qualità possibile. Per questa ragione il display Ultra High Definition dei nuovi Loewe Art offre una risoluzione quattro volte superiore rispetto ai tradizionali televisori Full HD. Immagine video ultra HD riprodotti tramite supporti di memoria USB, periferiche HDMI o dispositivi presenti all’interno della rete domestica regalano così una nitidezza, una profondità e una gamma colori straordinario. Per rendere possibile tutto questo, Loewe sfrutta il potente algoritmo ultra HD Scaling che consente di scalare i 1920*1080 pixel fino a 3840*2160 pixel, il tutto in modo affidabile e senza errori, offrendo una ricchezza di dettagli e una nitidezza visibilmente superiori anche nelle visioni delle tradizionali trasmissioni tv. Letteralmente innamorato della mia nuova televisione che propone finiture impeccabili a 360° grazie a una cornice in alluminio disponibile in due varianti di colore: nero oppure argento cromato (la mia scelta è ricaduta sulla prima opzione), devo ammettere che c’è stata una vera rivoluzione in salotto e che l’esperienza televisiva non è più la stessa sia grazie al display Ultra High Definition che all’acustica eccezionale resa tale da un audio potente 80 Watt che va a rendere questo strumento decisamente unico nel suo genere.

Per darvi un’idea ancora più realistica dell’esperienza che si vive attraverso Loewe Art vi lascio con un video che riassume le caratteristiche principali di questo strumento, buona visione