Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi” (Marcel Proust)

Per conoscere e raccontarvi della nuova collezione autunno inverno 2012 2013 firmata da Le Crown dobbiamo spostarci, lasciare Milano alle nostre spalle e dirigerci verso Cortina. Il viaggio, però, non è solo nello spazio, ma anche nel tempo: arriviamo così agli anni ’80 sulle Dolomiti

Tutto questo perchè il viaggio si riconferma il tema trainante, che persiste e contamina le creazioni di Nicolò Golia Bedendo, designer – prima di TRTCLOTHING ed oggi di Le Crown – che, per questo progetto, si è avvalso anche della collaborazione di Mikael Fortuna, esperto consulente di marketing-prodotto

Il prodotto artigianale, contraddistinto sempre dal gusto della semplicità e dallo stile innovativo, prende forma nella nuova collezione, dove la scelta delle materie prima rappresenta un vero punto di forza. Per ogni creazione le fodere interne – segno distintivo del brand – evocano mood dal sapore semplice ma sofisticato. I quadrettoni delle camicie in flanella, i disegni natalizi della maglieria in lana e le fantasie liberty delle tappezzerie delle baite montane, vestono i camosci anticati ed i pregiati vitelli, tutti rigorosamente provenienti dalle migliori concerie italiane

Una collezione che abbraccia gusti variengati e molteplici. L’uomo sarà felice con le sneakers limited edition, le polacchine – modelllo iconico di Le Crown – che si vestono di morbida pelliccia in montone naturale oppure dalla fantasia a quadretti. L’universo femminile, invece, potrà giocare con modelli rubati all’uomo ma anche con decolleté dal tacco altissimo, stivali in pelle stile biker e sneakers con zeppe interne. A questo punto passo a voi la scelta!!

baci,

Laura

( Credits. Le Crown )

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati