Avete presente quando passeggiate in campagna e all’improvviso scorgete quei campi di grano dove spuntano, qua e là come decori, dei papaveri rossi e delle violette? Ecco Jo Malone London si è ispirato proprio alla campagna inglese per realizzare la sua fragranza Poppy & Barley.

Poppy & Barley è la celebrazione dei papaveri, fiori speciali e vivaci che nascono spontaneamente, nonché uno dei simboli della cultura inglese. Questa fragranza possiede un profumo delicatamente fiorito grazie al papavero, alla rosa e alla violetta, reso deciso dalle note di testa del ribes nero. E le note di fondo dell’orzo e della crusca di avena le donano maggiore intensità.

E proprio immaginando i campi di grano illuminati dal sole e spruzzati di rosso dei raccolti di fine estate, Mathilde Bijaoui, naso profumiere di Jo Malone, ha voluto creare Poppy & Barley. E la definisce una fragranza inaspettata, perché si percepisce un contrasto tra l’esuberanza e la vivacità dei papaveri e la calma del grano, circondato da violette.

Poppy & Barley faceva parte delle Colonie della collezione in edizione limitata English Fields ed è stata rilanciata perché è stata una delle colonie più apprezzate della collezione. Andata sold out in tutto il mondo in poche settimane. È una fragranza che incarna molto bene tutti i pilastri di Jo Malone London, insomma è very British.

Come spesso succede per i profumi di Jo Malone, anche questa fragranza può essere sovrapposta ad altre. Quali per esempio a Mhyrr & Tonka, per renderla più calda, ad Honeysuckle & Davana per renderla più avvolgente e a Wood Sage & Sea Salt per creare una fragranza fresca e spensierata.

Poppy & Barley è già disponibile, da settembre 2019, in tutte le boutique Jo Malone London, online e in alcune profumerie selezionate.

A proposito dell'autore

Milanese, anzi dell’hinterland, fin da piccola sogna di trasferirsi in Australia, ma ama troppo l’Italia per farlo davvero. Si accontenta di viaggiare ogni volta che ne ha l’occasione. Classicista dall’adolescenza, laureata in Spettacolo e Comunicazione, ama il cinema in tutte le sue forme e in particolare quello d’animazione, meglio se giapponese. Lavora per “Gli Inglesi”, scrive da quando ha imparato a farlo e non si fermerebbe mai

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata