Eccomi a raccontarvi una domenica insolita, trascorsa nella suggestiva e versatile location degli East End Studios di via Mecenate n.84/10, Milano

 

L’evento aveva come obiettivo la presentazione della collezione P/E 2012 di Jean Louis David, ma una volta arrivati all’interno dell’ event point, è stato subito chiaro che oltre alla presentazione eravamo davanti ad un vero e proprio show

 

Ballerini dal talento inequivocabile, musiche e vere e proprie colonne sonore, atmosfere di luci ed ambientazioni si sono intervallate fra i cinque plateau proposti sul palco, tutti accumunati dallo spirito newyorkese

Il primo è stato una vera dedica al mondo contemporaneo: musica a profusione, colori accessi non solo negli abiti delle modelle ma anche – e sopratutto – nei look proposti per la quotidianità urbana
A seguire un palco di soli uomini – e che fusti!! Uno per tipologia, il romantico, il rocker che è rimasto pure a petto nudo alla fine dello show (!!) e il perfettino con l’anima glamour! Tagli moderati ma moltissima cura nello styling!
Il terzo plateau (il mio preferito in assoluto.. si, nonostante il petto nudo di prima resta il mio preferito il terzo!!) era tutto dedicato agli anni ’50, stile a perdita d’occhio, pettinature bon ton, cotonate al punto giusto perfetto per incorniciare il make up tipico dell’epoca!
Semplicemente fantastiche!!
 

 

Per il quarto plateau si è pensato ad un tuffo nei più recenti anni ’90, con un richiamo alla famosissima serie tv Sex and The City che ci ha stregate fra abiti, accessori e Manolo Blahnik, mentre la chiusura è stata lasciata al futuro, con un palco davvero futuristico e lo sfondo di Matrix a fare da cornice!

 

Un enorme grazie a Valentina per l’invito ed al team di Jean Louis David per il meraviglioso spettacolo che ci ha regalato!

Laura

 

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati