Da quando vivo a Milano, mezzi pubblici e libri sono diventati per me un binomio inscindibile. Mediamente trascorro sulla metro un paio di ore al giorno e non potrei pensare di affrontarle senza un libro.

 

Tratta da Biglietto prego_MatteoTrevisani

 

Il libro diventa un rifugio dalla monotonia del viaggio, ma alla fine anche il viaggio in metro 猫 diventato un rifugio dalla fretta quotidiana: due ore dedicate alla mia passione senza sensi di colpa, senza il pensiero di sottrarre tempo ad altre attivit脿 che dovrei portare a termine. Inoltre vi ho gi脿 accennato a che insostituibile fonte di ispirazione siano per me le letture degli altri passeggeri. Con queste premesse non potevo non lasciarmi incuriosire da un libro intitolato 鈥淏iglietto, prego鈥, una raccolta di 21 racconti che ruotano attorno al tema del viaggio. Non si tratta di una serie di racconti di viaggio, ma di storie di persone che per un motivo o per l鈥檃ltro si trovano a vivere un frammento della loro vita su un mezzo di trasporto. 鈥淏iglietto, prego鈥 ha attirato la mia attenzione per la copertina, semplice ma molto curata (d鈥檃ltronde le edizioni Zero91 sono dei piccoli gioielli da questo punto di vista) dal sapore vagamente western, con l鈥檌mmagine di una valigia che non lascia dubbi sul tema del libro ma che allude a una infinit脿 di possibili contenuti. Leggendo il libro mi 猫 davvero sembrato di fare un viaggio, non tanto perch茅 passando da una storia all鈥檃ltra si seguono i protagonisti su mezzi di trasporto e in luoghi diversi, quanto per il rapido e netto cambio di registro, tono e linguaggio che una raccolta di racconti di autori diversi comporta. Pacato, arrabbiato, confuso, il tono della narrazione cambia ogni manciata di pagine. Racconti brevi come i viaggi in metropolitana tra una fermata e l鈥檃ltra. A ogni fermata nuovi personaggi salgono e ti inducono a chiederti cosa stanno pensando, cosa fanno nella vita e cosa faranno una volta scesi dal treno. A ogni fermata-fine racconto i protagonisti di 鈥淏iglietto, prego鈥 scendono (o 猫 il lettore a scendere) dal treno e ti lasciano con diverse domande, varie emozioni e l鈥檌ndecisione tra andare avanti nella lettura e rileggere il racconto per cercare di capire qualcosa in pi霉 del protagonista della storia. Ma i cambi sono rapidi, i treni non possono aspettare e si passa alla storia successiva鈥

 

 

Copertina Biglietto prego PANDETTE.indd

 

Biglietto, prego – AA.VV. Curatore: A. Pietrogiacomi – Pagine: 167 – Collana: LSM, Ed. Zero91

Pubblicazione: luglio 2012 – Prezzo: 10,00

Consigliato a chi salterebbe volentieri la propria fermata pur di finire il capitolo. Tra l鈥檃ltro tenete d鈥檕cchio la pagina Facebook della casa editrice dove oltre a notizie sulle nuove uscite vengono spesso comunicate vendite speciali dei titoli del vecchio e nuovo catalogo a prezzi molto interessanti.

 

Carmen