Nome

GABRIELLE

 

Cognome

CHANEL

 

Segni particolati

RIBELLE

 

Oggi per la maison Chanel si apre un nuovo capitolo. Un nuovo capitolo, un nuovo nome, un nuovo flacone: il nuovo profumo.  La protagonista è sempre lei: mademoiselle. Così la chiamavano in rue Cambon le sue premieres d’atelier, il personale della mitica boutique. Soltanto gli amici più intimi osavano chiamarla Coco, il soprannome che finirà per entrare nella leggenda che tutti conosciamo. Da un ruolo all’altro, è Gabrielle a guidare e condurre il gioco: ella stessa scrive la propria storia.

 

Gabrielle, il nome di battesimo, lega Chanel alla sua autenticità più pura, priva di qualsiasi artificio. Questo nome evoca una verità intima, senza artifici. Una sincerità assoluta che si rivolge a tutte le donne che hanno deciso di esprimere ciò che sono senza riserbo, senza maschere, senza giochi di ruolo ne false apparenze.

Ignorando le convenzioni sociali arriviamo così a GABRIELLE CHANEL, il profumo di una donna che ha scelto di non sottomettersi, ma di realizzare se stessa. È un profumo che dà voce con lo spirito ribelle che battere il cuore di ogni donna. È un rivelatore di identità: mette in luce l’aura naturale e non si sottomette da alcuna volontà esterna.

La fragranza GABRIELLE CHANEL invita le donne a credere in se stesse e in ciò che fanno per ascoltare la propria voce, perché è proprio da questa autostima e fiducia in se stesse che ha origine la loro forza incrollabile, l’ambizione che la spinge a realizzarsi. Parliamo di una fragranza d’eccezione con un flacone altrettanto particolare ed unico. Per questo profumo dello spirito ribelle è stato infatti creato un flacone inedito che riunisce l’essenza di tutti flaconi Chanel. Il vetro del flacone, ispirato questa verità senza artifici, è più sottile che mai, per fare letteralmente risplendere la fragranza. Spesso l’idea di lusso è associata al peso del vetro ma la maison va decisamente controcorrente: Sono stati necessari mesi, se non anni, per ideare un flacone dalle pareti così sottili. Un quadrato la cui forma evoca le linee uniche dei profumi iconici di Chanel, risultato di innumerevoli prodezze tecnologiche. La Marloquette – la goccia di vetro generalmente presente sul fondo dei flaconi – è stata spinta verso l’esterno e lucidata. Di profilo le pareti di vetro convergono verso il centro del flacone dove l’etichetta quadrata è posizionata in modo tale che la luce risplende al meglio d’ogni sfaccettatura. A metà strada fra l’oro e l’argento, il colore della lamina opaca del tappo che riveste anche la confezione tra ispirazione dei tessuti di Haute Couture conservati al Patrimoine della Maison. L’interno della confezione rievoca la perfezione della fodera di una giacca grazie ad un processo di goffratura brevettato: così quando si estrae della confezione, il flacone appare in un primo momento avvolto in una goffratura che riprende esattamente la sua silhouettes. Un modo di celebrare il vero lusso rivelare la luce intensa concentrata nel flacone essenziale.

 

chanelgabrielle2

chanelgabrielle1

chanelgabrielle0

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati