Trussardi presenta la sua nuova collezione donna primavera estate 2014 raccontando di un viaggio, in auto, attraverso paesaggi sconfinati. Al volante dell’auto c’è una donna, caparbia e misteriosa, disegnata direttamente dal direttore creativo Gaia Trussardi che si ispira il film di David Lynch, catturandone l’idea di femminilità affermativa e pericolosa, rendendola però parte integrante dei pilastri del brand. Si ritrova così, all’interno di questa nuova collezione PE 2014 il pragmatismo, la visione positiva della vita ed il senso del viaggio che viene visto come spinta verso l’arricchimento di se stessi

 

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

 

 

La donna pensata da Trussardi, per queste nuove stagioni estive, percorre un road trip attraversando la California. I tagli sartoriali vengono rubati dal guardaroba maschile, per essere poi rivisti in maniera assolutamente perfetta dal punto di vista femminile: giacche e gonne lunghe, vita alta, spacchi profondi e piccolissimi top troncati sul busto. La cartella colori non ha indugi: prende il suo posto il nero, elegante e regale ma altrettanto deciso, come la donna che lo indossa. Non manca di certo una spolverata di colori accesi come il rosso, simbolo di vita, ma soprattutto di quell’energia che muove le donne di oggi. La linea di accessori segue fedelmente la collezione primavera estate 2014: materiali corposi, allure tattili e contrapposizioni in pellame dalle grane più o meno evidenti, è così che la Trussardi Rider Bag viene concepita e resa unica attraverso inserti lucidi oppure opachi di pitone, a metà fra modernità ed artigianalità. La collezione è decisamente ampia, perfetta per percorrere un lungo viaggio, come quello della vita.

 

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

SAMSUNG CSC

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati