Modernità ed innovazione sulla passerella firmata Laura Biagiotti; infatti il caratteristico total white viene abbandonato lasciando spazio a tutti i colori dell’arcobaleno che si alternano su differenti stampe

 

 

Stampa a grafismi optical, stampa geometrica orientaleggiante e stampa floreale si susseguono su abiti dalla silhouette over, tute asimmetriche e caftani. Anche i colori fluo conquistano la passerella di Laura Biagiotti; infatti il neon forte irrompe su abiti in pizzo Sangallo, tailleur in stampa floreale e tubini bon ton in seta. Non manca la tradizionale lavorazione della maglia peso piuma, che viene accostata direttamente al corpo. La ciliegina sulla torta sono i fantastici abiti da red carpet che concludono la sfilata; realizzati dall’accostamento di fluide sete, frange di cristalli e micro paillettes. Laura e Lavinia pongono una forte attenzione per gli uccessori, realizzati in materiali e colori differenti. La “Cro-Chain” è la borsa icona della prossima primavera estate, realizzata in uncinetto con l’unione di catene. Ankle boots e stivali al ginocchio in vernice con il tacco in plexiglass, sandali con micro cinturino alla caviglia sempre in vernice e sandali flat con inserti in pitone completano i look

 

 

( Credits. Grazia.it )

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati