Oggi parliamo di una nuova scoperta, di un marchio che è diventato leader nella realizzazione di prodotti artigianali che richiamano un sapore vintage, grazie all’utilizzo di pellame di qualità, di pietra trattata e sughero. Si tratta dei prodotti di Kjøre Project, un brand italiano dal nome norvegese dal sapore nordico, che ha fatto dello stile minimale e ruvido, il suo fiore all’occhiello. L’idea è nata a Luca già tempo fa: c’era il desiderio di realizzare valigette e porta computer e successivamente si è ampliata con l’aiuto di un amico nonché ex socio allargandosi a piccoli accessori in pelle come portafogli, portamonete, portadocumenti e borse da sapore naturale resistente.

 

DSC_3514 copia

 

La collezione Kjøre Project è fortemente caratterizzata da uno stile nordico e pulito, prodotti moderni ma che rispetto al passato, una consistente capacità di durata garantita per anni. Manufatti che rimarranno inalterati nelle loro qualità fisiche ma che grazie alla loro preziosa pelle rivestita con oli naturali saranno continuamente l’evoluzione nel loro aspetto stile.

Luca, giovanissimo, coadiuvato da un gruppo di amici e dalla famiglia, che lo ha spronato ed aiutato, è oggi l’anima pulsante di un marchio che si pone una categoria ibrida fra concept-store, minimal-design e negozi che strizzano l’occhio al denim, al workwear ed a categorie affini, ma anche al moderno street wear scandinavo. Gli abbiamo fatto qualche domanda per saperne di più e dalla sua disponibilità è nato questo scambio:

1) A cosa è dovuta la scelta del nome “Kjøre Project”?

Significa proseguimento e padronanza nonché guida e conduzione del progetto in lingua Norvegese.

2) Perché hai deciso di scegliere, tra tutti i materiali, proprio la pelle?

Abbiamo scelto la pelle per il rispetto del gusto nordico, di tutto quello che é caldo, comodo, sicuro e confortevole, mantenendo uno stile e sviluppando dei trattamenti UNICI per questi pellami che si modificano con l’esperienza del tempo.

3) Nonostante sia un marchio interamente made in Italy hai deciso di adottare uno stile nordico, per quale motivo?

Il marchio é continentale con produzioni sia italiane sia forniture estere, noi puntiamo sulla qualità, la nascita del brand è in parte legata alla città di Copenaghen, dove viveva il mio ex socio, da qui il nostro stile e amore per il mondo scandivano.

4) Durante la lavorazione della pelle quale è  il procedimento più difficile?

La concia che serve a colorare in modo naturale i pellami, ed i trattamenti finali che lo rendono unico nel suo genere, distinguendosi da tutti gli altri, pellami plastificati e chimicamente finti.

5) Adesso che abbiamo visto ciò che hai realizzato, possiamo sapere da dove nasce la tua passione per il design di accessori?

Da oltre 50 anni di vita in mezzo ad una famiglia dapprima di artigiani ed operai calzaturieri, e poi produttori, designer e stilisti.

 

DSC_3528 copia

DSC_3566 copia

DSC_3588 copia

DSC_3607 copia

 Foto credits courtesy of Kjore Project | Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati