Hydra Ăš una parola lontana, risalente alla mitologia greca, il cui nome significa
“serpente d’acqua”. Figlia di Tifone e Echidna, viveva nelle paludi di Lerna, che
rappresentavano il valico tra la vita e il regno della morte. Un transito paragonabile a
quello tra veglia e sonno, momento in cui la psiche raggiunge straordinari livelli di
attivitĂ . Un luogo remoto, incontaminato e sconosciuto esattamente come una cascata
nel cuore della foresta, o una sorgente in una distesa arida e assolata, teatro di
esplosioni di colori e simmetrie che si diramano lungo il corpo, attraversandolo fino ad
infittirsi in trame dorate e lunghe catene

 

 

FragilitĂ  e imponenza, natura e etere. Sono queste le creature “dalle caviglie sottili, che
assai numerose la terra e gli abissi del mare per ogni dove ugualmente curano, fulgida
prole di dee”
Dieci pezzi prĂȘt-Ă -porter per la Collezione Moda Mare PE 2012 vincitrice della V
Edizione del Concorso Nazionale “Emozioni di Ponza” e del “Premio Caletta 2012”, con
una giuria presieduta dal Cav. Mario Boselli presidente della Camera Nazionale della
Moda Italiana, e composta da Mara Parmegiani, Raffaella Curiel, Vincenzo Merli per
Egon von FĂŒrstenberg, Paola Falini e Vibaldo della Croce per AndrĂš Laug

Foto di Andrea Danna
Styling Claudia Danna
Modelle Federica Ceracchi, Senait Mario
Hair Styling Manuela Balladore