Domenica 7 Agosto, nella splendida cornice del castello medievale di Agropoli, si è svolta la prima edizione del “Fashion & Social Summer Event iZaccaria”,  in collaborazione con Spin Factory. Durante l’evento i numerosissimi spettatori presenti,  hanno potuto assistere alla realizzazione live del calendario  “ iZaccaria 2012 My Virtual Reality ”,  godendo in prima persona dell’esperienza del  backstage, percorso solitamente riservato agli addetti ai lavori.

 

Dal make up all’hair styling, dai set agli scatti, ogni step si è succeduto sotto gli occhi dei partecipanti all’evento. Contemporaneamente hanno preso vita le sfilate di giovani e promettenti fashion designer italiani. La collezione di t-shirt e tulle in stile punk chic di Stesy Wearing  Ideas, che ha presentato una novella Maria Antonietta in versione post rock. I pizzi e le audaci nudità de “La Femme Fatale” di Chiara Ciardiello, per una donna che sceglie una seduzione raffinata e di classe

 

 

La collezione “Intrecci” della giovane stilista campobassana Sarah Pasquarelli  – per il progetto   “ Sarah Mosse Fashion Design” in collaborazione con Laboratorio De Caprio e Napoleone Calzature -, ispirata  a “ Sogno di una notte di mezza estate “ , commedia shakesperiana di intrecci d’amore tra personaggi dalla forte personalità la quale però cede, fino a stravolgersi, di fronte alla forza del sogno

 

La Biocollection di Valentina Nardinocchi , dedicata ad una donna “green” , alla ricerca di un’eleganza ecocompatibile e che non dimentica l’impegno ecologico anche mentre pensa al suo look

 

 infine il glam burlesque di Soen Creazioni, rivisitazione contemporanea di uno stile che al pizzo abbina colori shock. Le sfilate si sono concluse con la collezione haute-couture di Barbara La Lia, la stilista siciliana prossima all’apertura della nuova boutique a Bagheria, la quale per l’occasione ha presentato una selezione delle sue creazioni più rappresentative

 

Ad arricchire la serata le performance artistiche di Clay Art ( Rossella Puoti ), un mix di gioielli in argilla polimerica e abiti realizzati sul momento, le spose danzanti dell’ Antica Sartoria Ottaviani e l’esposizione di quadri su tela di ispirazione fashion di Rosanna Cerutti

 

 

Una lunga notte che ha portato alla ribalta la creatività di ambiziosi e talentuosi artisti italiani capaci di comunicare il  loro desiderio di emergere,  coinvolgendo  il numerosissimo pubblico presente in uno spettacolo finalmente divenuto accessibile anche a sedi alternative rispetto alle grandi città della moda. Questa era la grande sfida che iZaccaria volevano portare avanti e che oggi è impegno divenuto realtà, oltre che un appuntamento già fissato con il futuro