Come sicuramente saprete, se mi seguite sui social network, da gennaio ricopro un ruolo veramente molto importante: Digital Ambassador per l’Italia di Kipling. Sì, il marchio che ci ha fatto sognare negli anni ’80 e che da più di trent’anni ci accompagna nella quotidianità è il brand che ho deciso di sposare virtualmente per tutto il 2018 attraverso una serie di iniziative, progetti editoriali ed una presenza importante in televisione sul canale QVC italia.

è senza dubbio un grandissimo privilegio poter scegliere i brand con i quali instaurare collaborazioni, ma soprattutto è bellissimo poter decidere di associare la propria immagine a un marchio, condividerne filosofia e progetti, diventare parte di qualcosa di molto più grande per un fine comune ovvero raccontare le collezioni, il brand e tutto quello che ruota intorno all’iconica scimmietta che prende ispirazione dal libro della giungla firmato Disney.

Periodicamente quindi il mio compito è quello di aggiornarmi e non c’è modo migliore del volare fino a Bruxelles per incontrare chi, quotidianamente, mette anima, cuore e creatività al servizio di Kipling dando vita a collezioni sempre nuove che fondono insieme desideri e bisogni di noi donne metropolitane che necessitiamo di prodotti di alta qualità che, al contempo, siano caratterizzati da organizzazione, praticità, robustezza e design.

Lo scorso 11/12 aprile sono quindi volata nel cuore dell’Europa per scoprire le nuove collezioni autunno inverno di Kipling e incontrare “l’altra me” di Inghilterra, Germania e Francia. Una due giorni davvero carina e molto interessante per lo scambio di esperienze, opinioni e informazioni. E adesso non mi resta che studiare il nuovo mood e le tantissime novità del brand e raccontavele più avanti qui sul magazine!

a presto

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati