Darphin Paris ha realizzato la nuova crema Intral Emulsione Attiva Riequilibrante, che va ad ampliare la linea Intral. Creata per idratare in profondità e riequilibrare la pelle. Questa nuova formula, leggera e potente, idrata, mentre contrasta gli arrossamenti e le irritazioni visibili, per creare un microbioma della pelle più equilibrato. Il microbioma della pelle è la sua barriera protettiva e svolge un ruolo fondamentale per la salute della nostra pelle. E inoltre contribuisce alla protezione dai problemi cutanei.

La nuova arrivata nella linea Intral dona luminosità immediata alla pelle e ne migliora l’aspetto dei pori e la grana, proteggendola, allo stesso tempo, dagli attacchi esterni.

La nuova Intral Emulsione Attiva riequilibrante è composta dal 93% di ingredienti di origine naturale. E un mix di attivi di ultima generazione, pensato proprio per le pelli più sensibili. Tra cui Calm Complex, a base di peonia, camomilla e biancospino, e Cork Oak Extract, creato in collaborazione con un produttore francese di tappi per il vino, leniscono e attenuano visibilmente le irritazioni.

Inoltre l’acido ialuronico idrata in profondità, mentre l’Acetilglucosamina, noto per le sue proprietà di esfoliazione, rigenera delicatamente la pelle, lasciandola levigata e morbida. La speciale Cryo Blend Technology, infine, veicola e amplifica la potenza degli ingredienti botanici e in particolare di Cork Oak Extract.

La sua texture è molto leggera, fondente e impalpabile. Applicata sulla pelle del viso dopo Intral Daily Rescue Serum, siero idratante altamente calmante e formulato anch’esso con il sistema Calm Complex, Intral Emulsione Attiva riequilibrante restituisce al viso la luminosità perduta.  

Articolo scritto e redatto da LAURA GUERRATO ǀ Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Milanese, anzi dell’hinterland, fin da piccola sogna di trasferirsi in Australia, ma ama troppo l’Italia per farlo davvero. Si accontenta di viaggiare ogni volta che ne ha l’occasione. Classicista dall’adolescenza, laureata in Spettacolo e Comunicazione, ama il cinema in tutte le sue forme e in particolare quello d’animazione, meglio se giapponese. Lavora per “Gli Inglesi”, scrive da quando ha imparato a farlo e non si fermerebbe mai

Post correlati