Anno nuovo, vita nuova. Sì, ma questo non significa che la nostra rubrica dedicata allo shopping on-line bimbi sia terminata, anzi. Parliamo infatti oggi con tre nuovi e-commerce che sono certa vi piaceranno tantissimo.

Bando alle ciance, immergiamoci subito nel colore attraverso Sack Me! Uno dei miei e-commerce in assoluto preferiti. Colore, fantasia e creatività partano nella cameretta di grandi e piccini grafiche e disegni assolutamente resistibili. Cuscini colorati, coperte disegnate e un’enorme quantità di accessori per il letto e il il riposo. Il plus di questo e-commerce è sicuramente l’aver declinato lenzuola e decori anche nel formato da adulto per chi vuole rimanere un po’ bambino dentro e andare a dormire avvolto da coccole un po’ speciali

 

 

sackme 1

sackme 2

sackme 4

 

Il secondo sito di oggi è tutto dedicato invece all’abbigliamento. Le proposte di Young One Apparel spaziano dai bimbi fino agli adulti e la particolarità di questa e-commerce è la possibilità di acquistare la stessa t-shirt, o lo stesso capo, nel formato bambino ed adulto per essere in perfetta sincronia con i propri piccoli. Anche qui la grafica risulta minimal ma la parte divertente è costituita dalle scritte che si alternano sulle varie proposte e che rendono speciali questi capi

youngoneapparel 1

youngoneapparel 2

youngoneapparel 3

 

 

Ultimo, ma non ultimo parliamo, di Willaby che si dedica anche esso alla collezione abbigliamento e che risulta versatile e divertente a partire dalla piccola età. Meravigliosi i cappellini in soffice flanella e le giacche che strizzano l’occhio al mondo degli adulti con un che di tenero ed elegante. Bellissima la selezione di tessuti per avvolgere in un caldo abbraccio il bebè che sicuramente lo aiuterà nella nanna con un sorriso in più

willabyshop 1

willabyshop 2

willabyshop 3

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati