La domenica può essere il giorno dell’ozio o delle cose belle. In molti casi di entrambe le cose. Quando l’ozio ha avuto la sua parte, per far vincere il bello, non è necessario andare lontano. Una bella mostra fotografica può essere la scelta migliore.

La fotografia è una delle arti che conosco meno ma che più mi piace. Tutti facciamo foto tutto il giorno, al volo, con i nostri smartphone, ma una foto bella cos’è? Un vero fotografo chi è?

Convinta di sapere chi fosse Wim Wenders, sono andata alla mostra “Wim Wenders. America” a Villa Panza (Varese), senza troppe aspettative. E lì ho capito che Wim Wenders non è solo un regista, o forse è un regista spettacolare soprattutto perché è un ottimo fotografo.

All’interno della suggestiva Villa Menafoglio Litta Panza di Biumo, bene del FAI con una collezione permanente, le fotografie del regista tedesco hanno trovato casa.

wim wenders america mostra

Quasi tutte di grande formato, le 34 fotografie esposte nelle sale settecentesche della villa, raccontano l’America vista dagli occhi nomadi del regista. Un’America attraversata dagli anni ’70 al 2003 come osservatore attento, come regista che prepara un set, come uomo che si confronta col paesaggio con uno sguardo nitido.

Wim Wenders ha impresso sulla pellicola gli spazi desolati del west, dove la natura ha vinto sull’uomo; ha omaggiato l’amico Dennis Hopper; ha ricordato il suo riferimento artistico, il pittore Edward Hopper e ha condiviso la sua preghiera di fronte al crollo delle Torri Gemelle.

Le fotografie del regista tedesco ritraggono principalmente paesaggi. “Ho sempre scelto il paesaggio non perché sia una fotografia naturalista ma proprio per ciò che mi trasmette. I luoghi sono più onesti, svelano i loro segreti più delle persone. Per questo prima di uno scatto passo tantissimo tempo da solo in quei posti, per coglierne la vera emozione”.

Davanti a queste gigantesche fotografie ci si sente un po’ sperduti, ma si è certi di trovarsi di fronte a qualcosa di spettacolare. E Villa Panza, pur facendo da sfondo, merita un po’ della nostra attenzione. La mostra di Wim Wenders a Villa Panza, curata da Anna Bernardini, direttrice della Collezione Panza, sarà aperta fino al 29 marzo.

Wim Wenders mostra

Wim Wenders America

Articolo scritto e redatto da Maura Riva | Tutti i diritti sono a lui riservati