La settimana della moda a Milano sta per concludersi ufficialmente, ma prima che il sipario cali sulle passerelle e sulla moda tutta italiana, vi racconto una delle collezioni più belle proposte in questa edizione. Parliamo della collezione primavera estate 2014 di Giorgio Armani che decide in questa occasione di giocare con i volumi e le forme.

Ma questa non è l’unica novità per le prossime stagioni. Re Giorgio infatti propone una nuova cartella colori, nella quale fa la sua comparsa il Blu Majorelle, che affiora tra abiti, tuniche e caban trasparenti. Alcune nuance vengono letteralmente rubate dal mare, come le tonalità degli anemoni ed il rosso del corallo di Sciacca. La seta è elemento portante della collezione di Giorgio Armani, quasi trasparente ma dal tessuto lavorato e ricamato, dal tricot quasi incorporeo di seta e cotone elasticizzato.

GIORGIO ARMANI 2

 

Nella nuova collezione primavera estate 2014 compare così un gioco di equilibri sottili che rilevano un’inaspettata solidità. Vengono mescolati i soliti canoni a cui siamo abituati. La libertà assoluta delle forme genera una fluidità in apparenza distante dal corpo, che scivola, ondeggia, si scosta, delineando una figura in atteggiamento naturale e disinvolto.

Chiudiamo con la sera, dove la donna pensata da Giorgio Armani indossa stampe floreali sovraricamate che comunicano un effetto doppio. Si passa così alla trasformazione, fino al concetto di metamorfosi: i camperos si trasformano in nuovi ankle boot con il tacco in plexi, che lascia il piede nudo, simbolo di femminilità indiscussa.

GIORGIO ARMANI 3

GIORGIO ARMANI 4

GIORGIO ARMANI 5

GIORGIO ARMANI 6

GIORGIO ARMANI 7

GIORGIO ARMANI 8

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati

1 risposta