Vi avevo parlato delle serie tv che tornano in estate, ma diciamoci la verità: quest’estate sembra essere più piatta rispetto alle stagioni passate. Solitamente l’estate è la stagione di lancio delle nuove serie tv, di quelle che teoricamente sono nate per essere un leggero passatempo estivo e a volte fanno il botto (vedi Pretty Little Liars)

 

 

Invece, quest’estate poche serie tv stanno iniziando, ma vediamo un comun denominatore tra ABC e CW, ossia la danza.
L’ABC propone Bunheads, una serie tv un po’ particolare. Leggera, divertente, parla di una ballerina trentenne che, non trovando lavoro come ballerina di danza classica, si esibisce come showgirl a Las Vegas. La sua vita sembra essere arrivata a una svolta: un suo amico la propone come sostituta per il musical Chicago ma, inaspettatamente, non viene neanche presa in considerazione dal regista. Cosa fare? Michelle cede alle lusinghe di un suo ammiratore di lunga data, Hubbell, che la invita a cena e la riempie di regali. Lei ha bevuto troppo vino e vede la sua vita come un vicolo cieco, Hubbell le chiede di sposarlo e cosa succede? I due convolano a nozze in una cappella di Las Vegas e il giorno dopo sono in strada verso Paradise, la piccola cittadine dove vive Hubbell. Michelle si trova con un marito molto gentile ma praticamente sconosciuto e una piccola sorpresa: Hubbell vive ancora con la madre che, chiaramente, non prende molto bene la novità del matrimonio. Inoltre, nella piccola cittadina si susseguono le voci sulla nuova arrivata: lap dancer, spogliarellista.. nessuno dice ciò che in realtà è Michelle, ossia una ballerina costretta a fare la showgirl per sopravvivere. Lei dovrà vedersela con Fanny, la madre di Hubbell, arrabbiata con il figlio. Inoltre, si troverà intorno strani personaggi, come l’ex-fidanzata di Hubbell, depressa poiché è stata lasciata, ma ancora pazzamente innamorata di lui. Cosa salverà Michelle? Sicuramente l’amore di Fanny per la danza, ma la strada per lei sarà tutta in salita.
Leggero, divertente, a volte abbastanza strano e improbabile, Bunheads è il telefilm leggero per l’estate, quello da guardare nelle lunghe giornate calde in cui non sapete cosa fare, davanti a una vaschetta di gelato

 

La CW, invece, punta a un reality-telefilm, che per l’impostazione ricorda molto il Jersey Shore. Ma questa volta niente tamarri italo-americani, bensì ballerini di danza classica alle prese con la loro routine lavorativa presso la Ballet Company di Salt Lake City, nello Utah. Breaking Pointe regala un piccolo spaccato sul mondo della danza, dove all’interno della compagnia esistono momenti di tensione – ad esempio il rinnovo dei contratti – dai quali scaturiscono motivi di invidia e competizione. Cosa succede se una ballerina diciannovenne, al suo primo contratto ha una promozione come demi-soloist? Cosa accade quando a un’amica o fidanzata non viene rinnovato il contratto? Sì, perché all’interno della compagnia nascono anche storie d’amore e non tutte sono rose e fiori. Inoltre, l’amore influisce sulle prestazioni e sulla concentrazione, soprattutto quando non è corrisposto ma la donna che ami è nella tua stessa stanza tutto il giorno

 

Anche in questo caso non si grida alla grande novità: è carino, leggero, a tratti anche interessante. Si entra in un mondo abbastanza sconosciuto da chi non è all’interno, ossia quello della danza, con un occhio alla realtà, visto che si parla di una vera compagnia. Però, come sempre, ci si chiede: finzione o realtà? Sono anche attori o veramente è un reality show?

 

Articolo scritto e redatto da Loretta Fossati | Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati