Back to Paris è una fragranza pensata per una donna giovane, frizzante, istintiva e sbarazzina. La fragranza nasce dall’amore di Josè Eisenberg per Parigi e per i suoi abitanti, così unici e conosciuti in tutto il mondo. L’indefinibile fascino delle piccole strade acciottolate della città, i suoi tetti così caratteristici, la maestosità dei viali e degli edifici, i ponti romantici, la luce e le ombre dei lampioni, in una parola: Parigi, la città dell’amore e della bellezza, che seduce tanto facilmente.

Nel cuore di Back to Paris risiede un accordo di rosa e violetta. La rosa, regina di tutti i fiori, è fresca, femminile e romantica, un simbolo d’amore e di bellezza. La violetta, con le sue note cipriate, doma la natura passionale della rosa creando un sottile e raffinato accordo floreale che ci fa pensare ai leggendari boudoirs parigini.

La collezione L’Art du Parfum, di cui Back to Paris fa parte, nasce e trae ispirazione dall’amore di José Eisenberg per l’arte e per il profumo: la pittura sa rapire e catturare le sue emozioni, donando ai suoi profumi una dimensione di eternità. Ogni fragranza della collezione è rappresenta tramite le emozioni pittoriche realizzate da Juarez Machado, brillante pittore brasiliano contemporaneo, che trascrivono visivamente le sensazioni olfattive di ogni profumo.

Machado per Back to Paris ha scelto una combinazione di sfumature che vanno dal rosa al viola, interpretando le note della fragranza con personaggi senza tempo e con una rappresentazione della realtà onirica.

La rinnovata composizione di Back to Paris segna una partizione floreale e ambrata, dove le note provenienti dall’Oriente e dall’Occidente giocano insieme. Il patchouli, legnoso e intenso, sposa la morbidezza delle fave di Tonka. Il tocco fruttato e pungente del rabarbaro e del ribes nero risplende nelle note di testa di questa creazione contemporanea e leggera che unisce per sempre le donne giovani, istintive e frizzanti con Parigi.
eisenberg_backtoparis2

eisenberg_backtoparis1

 

A proposito dell'autore

Milanese, anzi dell’hinterland, fin da piccola sogna di trasferirsi in Australia, ma ama troppo l’Italia per farlo davvero. Si accontenta di viaggiare ogni volta che ne ha l’occasione. Classicista dall’adolescenza, laureata in Spettacolo e Comunicazione, ama il cinema in tutte le sue forme e in particolare quello d’animazione, meglio se giapponese. Lavora per “Gli Inglesi”, scrive da quando ha imparato a farlo e non si fermerebbe mai

Post correlati