“Senior Year”: il ballo scolastico organizzato per i diplomandi; è una serata sognata da sempre da tutte le ragazze Nordamericane. Abiti lunghi, pellicce preziose e capispalla colorati diventano i protagonisti dei look per la meravigliosa serata. La ragazza firmata Dsquared ama mixare denim, pezzi ricamati e pellicce colorate creando look da regina pur non rinnegando la sua natura di ragazza ribelle. Infatti, Dean e Dan, fanno un tuffo nel passato, rievocando e rendendo attuali i look dei partecipanti al loro ballo

 

I look vengono costruiti partendo dal creare un effetto vagamente “curvy” alla silhouette attraverso pantaloni stretti, gonne a tubo e abiti da sera lunghi. Tessuto Jeans viene unito a tessuti preziosi arricchiti da brillantini e perle, creando look eleganti ma allo stesso tempo rock. I capispalla sono differenti e tutti curati con molta attenzione: montgomery in cachemire beige con collo in pelliccia di Leopardo, giubbini in pelle di coccodrillo colorata e numerose pellicce a righe di differenti colori. La mia attenzione è stata, anche, catturata dalla “Mama bag”; borsa rigida dal sapore vintage. Inoltre sono presenti numerosi accessori: mini borse porta iPad e iPhone, occhiali da sole dallo stile vintage, lunghi guanti in pelle, cappelli in panno con un piccolo fiocco sulla parte frontale e gioielli che ricordano quelli presenti nei porta gioie delle nonne. Le calzature sono molto differenti rispetto a quelle degli anni passati, basta tacchi ad osso e pattini da ghiaccio, ma semplici sandali in tessuto leopardato o in seta arricchito da brillantini. Il mio look preferito è quello formato dal tailleur in lana azzurro impreziosito da bottoni gioiello, guanti in pelle nera e sandali in tessuto leopardato

Matteo

 

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati