Ebbene sì! Alla fine è stata proprio la Svezia, la stessa nazione che ci ha escluso dai mondiali di calcio, ad aggiudicarsi lo scorso 10 giugno la selezione europea della Coupe du Monde de la Pâtisserie.

La Coupe Europe quest’anno si è tenuta in Italia, all’Oval Lingotto Fiere di Torino. Ma i pasticceri italiani non hanno gareggiato, e stavolta per una ragione molto nobile.

La squadra azzurra è già qualificata alla finale che si terrà nel 2019 a Lione. L’Italia, infatti, figura tra le 5 migliori nazioni che di diritto hanno già staccato un biglietto per la sfida nella città francese. Questo grazie agli ottimi piazzamenti ottenuti negli ultimi anni, compreso il titolo mondiale conquistato nel 2015.

Coppa del Mondo di Pasticceria Svezia

Coppa del mondo pasticceria Svezia

Torniamo però alla Svezia, che ha trionfato sotto lo sguardo imperturbabile di  Martin Chiffers, nome eccellente della pasticceria inglese e Presidente d’onore della Coppa Europa della Pasticceria 2018. In una gara lunga 5 ore, che ha visto fronteggiarsi ben 7 nazioni. Oltre agli scandinavi, si sono infatti sfidati Svizzera, Turchia, Polonia, Russia, Bulgaria e Belgio.

Coppa del mondo pasticceria premiazione

E a spuntarla sono stati i pasticcieri Martin Morand e Jessica Sandberg: la coppia svedese è stata incoronata vincitrice da Gabriel Paillasson, creatore del concorso. Al secondo posto si è classificato il Belgio, mentre è stata la Svizzera a conquistare il bronzo. E se il podio di diritto si qualifica alla finale, un quarto posto per Lione è stato assegnato dalla giuria alla Polonia. Alla Turchia è andato il premio per l’ecosostenibilità. Russia e Polonia hanno ricevuto rispettivamente il “Premio per il cioccolato” e il “Premio per lo zucchero”.

Il gruppo di Paesi finalisti si arricchisce così anche dei team europei. Al momento sono qualificati per la Coppa del Mondo di Lione le 5 migliori Nazioni. Un gruppo che comprende, oltre all’Italia, anche Usa, Giappone, Regno Unito e Corea del Sud. Seguono i 4 Paesi Latino Americani, ovvero Cile, Argentina, Messico e Brasile. E a questi si aggiungono i campioni d’Asia: Malaysia, Singapore, Australia, Taiwan e Cina

A fine giugno si terrà anche l’African Cup. A quel punto, il tabellone dei finalisti sarà completo.