Adoro viaggiare. Mi piace tutto ciò che precede e succede dopo essere tornati a casa. I preparativi, la lista di cose da portare e da lasciare, l’acquisto della guida turistica, la pianificazione dell’itinerario suddiviso per giornate, l’emozione della sera prima della partenza. Io amo gli aeroporti, nutro un amore viscerale per questo luogo, di attesa, emozioni, partenze e arrivi. Poi una volta tornata a casa, come un rituale, racchiudo tutti i ricordi della vacanza in una scatola: biglietti dei mezzi di trasporto, card turistiche, piccoli souvenir e immancabilmente, carico le foto scattate nell’hard disk esterno del computer.

Una cosa che però mi fa sempre agitare un po’ è il discorso valigia. Il controllo al check-in, “Peserà troppo e dovrò pagare il supplemento? Le dimensioni sono quelle giuste per portarla in cabina o sarebbe meglio prenotare un biglietto per poterla mettere in stiva?”. E l’attesa infinta davanti al tapis roulant al ritiro bagaglio dopo l’atterraggio “Ecco, l’avranno persa e la vacanza è rovinata”. Ogni volta che devo fare un viaggio tutti questi dubbi mi assalgono. Ogni compagnia aerea ha le sue regole e io rimango sempre attonita tra mille pensieri.

Però, ora che ho scoperto la collezione Popsicle di Mandarina Duck, viaggio più tranquilla. Ha la particolarità di essere una valigia con scocca rigida in policarbonato completamente trasparente, solo le rotelle, la chiusura e i manici sono neri. Oltre ad essere subito riconoscibile è anche personalizzabile perché al suo interno possiamo metterci a piacere dei moduli singoli o multipli super colorati, per organizzare gli spazi, acquistabili separatamente. Popsicle è disponibile in due dimensioni: cabin trolley (56,5 x 38 x 22 cm) perfetta come bagaglio a mano e la misura medium (69 x 45,5 x 28 cm ) per la stiva.

mandarinaduck

Ad esempio, aprendo la valigia, si possono inserire due moduli singoli, uno a destra e uno a sinistra, mixando i colori (a scelta tra giallo, rosso, blu, silver, fucsia) oppure scegliere un solo modulo completo che ricopra tutto lo spazio interno o addirittura tre moduli, uno grande e due più piccoli per un solo lato. Questi moduli possono essere estratti dalla valigia e comodamente riposti nell’armadio dell’hotel oppure usati come beauty case. Alcuni di loro si trasformano in zaini, work bag porta PC portatile e borsa a mano. Popsicle è la valigia perfetta per superare tutte le mie ansie da viaggio!

 

Articolo scritto e redatto da SARA PARMIGIANI | Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati