La sfilata collezione primavera estate 2015 firmata da Emporio Armani è un’ode al blu. Il blueinfatti diventa protagonista incontrastato della collezione e rende, attraverso il suo colore intenso vibrante, ricco di significato ogni elemento del vestire, alludendo a uno stile contemporaneo che supera ogni memoria di temi fin troppo classici. Emporio Armani porta così in passerella, durante la settimana della moda milanese, una donna che indossa profili, righe e maxi rigoni che scandiscono geometrie variabili dagli shorts ai pantaloni molto larghi, alle gonne arricciate, sulle quali i contrasti blu e bianco crea sorpresa.

Il blu infatti viene accostato al bianco ottico e al bianco che sfuma nel grigio, creando così una sintesi di giochi e di colori perfetta per sottolineare una silhouettes femminile, dinamica e dall’impronta decisamente sportiva. I contrasti risultano inaspettati e i materiali accendono la leggerezza il dinamismo. Nella collezione infatti vengono utilizzati materiali come il cotone carta, tonico e croccante, accostato al pvc semitrasparente che, con un effetto di movimento, esce da sotto le gonne sfumando nella nuance del bluette, ricorre negli abiti a corolla e precisa le forme in una trasparenza che anche sostanza. Il PVC gioca poi il ruolo fondamentale nella creazione degli accessori, borse soprattutto e scarpe sportive, perfette per una donna metropolitana che vive la sua quotidianità in movimento

 

Emporio Armani Womenswear SS15 #01

Emporio Armani Womenswear SS15 #02

Emporio Armani Womenswear SS15 #03

Emporio Armani Womenswear SS15 #04

Emporio Armani Womenswear SS15 #05

Emporio Armani Womenswear SS15 #06

Emporio Armani Womenswear SS15 close up

 

Immagini courtesy of Emporio Armani | Tutti i diritti sono riservati

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati