Grazia e leggerezza. Un sogno ad occhi aperti ed il desiderio irrefrenabile di volere tutta la collezione nel proprio armadio, anche solo per aprirne le ante e respirare bolle d’aria, salsedine, vento fresco, estate pura. Dire che me ne sono innamorata è riduttivo, adesso ve la racconto

 

 

«Sentivo l’esigenza di disegnare una collezione di abiti con i quali la donna potesse muoversi leggera e fluttuante, come se si trovasse in un’assenza di gravità, ma con la decisione che le procura il suo carattere forte» dice Alberta Ferretti per descrivere questa sua declinazione tutta contemporanea di uno stile che ha fatto della leggerezza la sua caratteristica dominante

 

 

Gli abiti, leggerissimi, sono composti da mille strati, appoggiati uno sopra l’altro e si muovono armoniosamente ad ogni passo. Incantevoli sia nella versione lunga, quasi a strascico, che in quella corta. Le superfici sono cangianti, brillano sotto la luce e fluttuano riprendendo il movimento della bolla d’aria che sfida le profondità marine per poi arrivare alla luce della superficie

 

 

La silhouette è in costante movimento, ed è in grado di trasformarsi seguendo il movimento femminile e quasi etereo della donna che indossa l’abito. Perline sui corpetti e pietre dure ricamate su tutta la lunghezza seguono le tuniche trasparenti che nascondono frange di baguette che diventano invisibili. La superficie è cangiante e mossa, sospesa fra la realtà ed il sogno grazie all’utilizzo di tessuti leggeri e pregiati come il tulle, e lo shantung di seta declinato in shorts, giacche, gonne e piccoli soprabiti

I colori, neanche a doverlo specificare, sono quelli dell’acqua: turchesi, bianchi brillanti, verde acqua marina, grigi pallidissimi

 

 

Tessuti conosciuti sì, ma anche la tecnologia fa la sua comparsa con il doppio crêpe stretch che rende gli abiti con le spalline sottili quasi sculture aeree che si muovono in assenza di gravità. Così la collezione di Alberta Ferretti si dirige, leggera e fluttuante, arriva fino agli abiti da sera di chiffon doppiato su cui gli effetti cangianti dello strato in superficie acquistano volume da quello sottostante, mentre una piccola coda svicola fugace e accompagnandone e sottolineandone il movimento. Effetti di pizzo ad intarsio appaiono all’improvviso a disegnare tatuaggi ondeggianti sul corpo, mentre reti di paillettes satinate imprigionano fourreau lucenti nei colori delle pietre preziose

Semplicemente meravigliosa ed incantevole. E’ stato un onore ospitare lo streaming di questa sfilata su theoldnow.it

Laura

Altre immagini disponibili qui

 

Ricordati che #theoldnow è candidato nella categoria n. 22 Miglior sito Fashion per i MIA2012, lo hai già votato!?

A proposito dell'autore

Girl. Mamma di Gaia&Giada. Ingegnere. Travel addicted. Nata al mare ed incastrata in città. Credo nel web, nella valigia sempre pronta, nell'essere parte di un team e nella qualità del lavoro. Dirigo un magazine online con una redazione di 30 autori ed insegno ciò che ha fatto diventare la mia passione un lavoro.

Post correlati