Sul finire degli anni ’70  Lucio Battisti decise di non apparire più in pubblico (l’ultima sua esibizione fu alla tv svizzera nel luglio del 1980). Un vero e proprio isolamento che nemmeno un’offerta faraonica di oltre un miliardo di lire dell’Avvocato Agnelli per esibirsi al Teatro Regio di Torino riuscì a scalfire.

“Riusciamo a parlare con Breznev in 30 secondi e non riusciamo a parlare con Battisti” fu la frase che venne pronunciata ai piani alti della Fiat.

Articolo scritto e redatto da ANDREA FERRARI | Tutti i diritti sono riservati

1 risposta

  1. Barbara

    #maddai Di curiosità in curiosità, questa mi mancava 🙂 (prendo anni se dico che in certi momenti Battisti è perfetto?)